Speciale Denim OVS - Scopri l'offerta

Tag Archives : borghi storici

Panicale

PANICALE: UNA TERRAZZA SUL LAGO

L’Umbria è una regione ricchissima di borghi, se ne contano circa una trentina tra i più conosciuti, ma se si considerano i piccoli centri pittoreschi sparsi per le nostre colline, ce ne sono molti di più. Le giornate estive, i week end, ma anche le lunghe serate stellate, sono un’ottima occasione per visitarli e scoprirne le bellezze; passeggiando tra le viuzze e le antiche piazze dal sapore antico, magari gustando un goloso gelato. Oggi vi portiamo a conoscere un bellissimo borgo etruscho nella zona del Lago Trasimeno: Panicale. Sia che siate umbri, sia che siate turisti, una visita qui è d’obbligo.

IL BORGO DI PANICALE

Arroccato su una collina, del Monte Petrarvella, Panicale fa parte del circuito I BORGHI PIU’ BELLI D’ITALIA e il Touring Club gli ha assegnato anche LA BANDIERA ARANCIONE come marchio di qualità turistica e ambientale. La sua posizione e la sua struttura circolare ne fanno un paesino molto pittoresco, protetto da cinta murarie e porte fortificate, così come richiedeva il sistema di difesa tipico dell’epoca medioevale. Il Borgo si affaccia sulla pianura del Trasimeno e da molti è definita una vera e propria “terrazza sul lago”.

Potete iniziare la visita partendo dalla Porta Perugina che vi introduce in Piazza Umberto I, dove troverete la famosa fontana risalente al 400 e che ricorda tanto la Fontana Maggiore in Piazza IV Novembre a Perugia. Da li potete proseguire lungo la via principale che vi condurrà alle altre due piazze principali: Piazza San Michele Arcangelo e Piazza Masolino.

Sarà bello far finta di perdersi tra le vie di questo che è di sicuro uno dei borghi più belli d’Italia e che vi farà stare sempre con il naso all’insù; girovagare per i negozietti di prodotti tipici artigianali, che richiamano molto l’atmosfera di altri tempi, ed assaggiare i prodotti della tradizione culinaria della zona di Panicale e del Trasimeno.

Panicale è un ottimo punto di partenza anche per chi è amante del trekking e delle passeggiate a piedi. Da qui è possibile partire alla scoperta del Monte Petrarvella: visto i sentieri ripidi e con ciottoli, sconsigliamo però la salita con bambini piccoli.

Per raggiungere Panicale, se si proviene da Perugia, meglio prendere il raccordo autostradale Perugia Bettolle ed uscire a Corciano e proseguire in direzione Panicale sulla Strada Regionale 220. Se si proviene invece dall’autostrada, l’uscita è quella di Valdichiana e da li si prosegue verso Chiusi.


Continue Reading
borghi da amare

CINQUE BORGHI DA AMARE

San Valentino può essere l’occasione per concersi due giorni da soli, o anche con i figli, ma lontano da casa, per staccare rispetto alla routine quotidiana. Oggi vi proponiamo cinque borghi umbri tra quelli inseriti nella guida dei Borghi più belli d’Italia. Cinque tesori nascosti da scoprire e gustare anche avendo a disposizione poco tempo.

Il primo di cui vi parliamo è Arrone, sito nel Parco Fluviale del Nera, in provincia di Terni. Borgo medievale dal fascino romantico, è il posto ideale per chi vuole anche coniugare l’aspetto naturalistico e sportivo vista la possibilità di effettuare trekking, percorsi in montain bike o pareti da arrampicare. Per chi volesse un approccio più soft alla natura, invece, immancabile una visita alle meravigliose Cascate delle Marmore. Certo il periodo ideale è la primavera, visto che la visita comporta una “doccia” naturale quasi obbligata, ma si può non percorrere il tunnel degli innamorati e non affacciarsi al balcone degli innamorati proprio a San Valentino? Direi proprio di no, soprattutto per la possibilità di una visita guida ad hoc in tema valentiniano. Da vedere assolutamente, sul lato storico, è il castello presente nella frazione Casteldilago, che si trova sopra uno sperone roccioso a ridosso del lago, oramai asciutto, da cui prende nome. Essendo, poi, in Val Nerina, Arrone non deluderà i suoi visitatori neanche dal punto di vista culinario!

Altro borgo bellissimo, questa volta nell’estremo nord della regione è Citerna. Il centro storico della città è racchiuso in mura medievali dotate di due accessi: Porta Romana e Porta Fiorentina. Da visitare, oltre ai camminamenti murari mediaveli, Casa Prosperi – Vitelli, raggiungibile dal corso principale e al cui interno si può ammirare il camino degli Innamorati. Se deciderete di visitare questo borgo, ricordate di assaggiare il Vinsanto, vino passito prodotto in diverse zone in Umbria, soprattutto verso il versante toscano.

Tra i luoghi più belli della Media Valle del Tevere troviamo Monte Castello di Vibio, con il suo delizioso Teatro della Concordia. Dotato di appena 99 posti il teatro è un piccolo scrigno di bellezza e acustica: è il più piccolo teatro all’Italiana esistente e da solo varrebbe una visita. Il bel borgo storico e la tradizione culinaria arricchiscono una visita a Monte Castello di Vibio.

Altro borgo medievale dell’Alto Tevere da non mancare è Montone. Posto in posizione sopraelevata con una vista meravigliosa, Montone presenta numerosi monumenti a testimonianza della sua passata storia celebrata in estate con gli eventi legati alla rievocazione di Forte Braccio e al dono della Santa Spina. Da vedere assolutamente la Chiesa, gotica, e il Convento, cinquecentesco, di San Francesco. La cucina si basa molto sui prodotti del bosco, protagonisti anche di una mostra mercato in autunno.

Chiudiamo questa rassegna di borghi da amare con Stroncone, borgo a pochi chilometri da Terni, nato e sviluppato a partire da un insediamento posto sul punto più alto dello sperone roccioso da cui ancora oggi si erge. Numerose le chiese e le vedute che questo borgo offre. Ottime anche le possibilità culinarie, a partire dalla pasta tipica di questi luoghi: i maltagliati.


Continue Reading