Pigiama Party Kids OVS

Tag Archives : carnevale

le giornate del bartoccio

GIORNATE DEL BARTOCCIO 2019

Il carnevale a Perugia ha un nome: le giornate del Bartoccio. Dovevano iniziare lo scorso fine settimana, ma a causa del maltempo l’apertura con il corteo in corso Vannucci è stato rimandata al 9 febbraio. E ricordate che le giornate del Bartoccio quest’anno vanno anche in trasferta!

GIORNATE DEL BARTOCCIO 2019: IL PROGRAMMA

Venerdì 8 febbraio

ore 17:00 Umbrò, via S. Ercolano 3: la musica tradizionale oggi in Umbria, conferenza-ascolto-proiezione di Giancarlo Palombini.

Sabato 9 febbraio

ore 10:00 Mercato di Pian di Massiano: Giro del Bartoccio, con Graziano Vinti.
ore 16:00 Corso Vannucci: corteo con carro e buoi: ingresso del Bartoccio in città, con la Banda e le majorettes ”le Bartoccine” della Filarmonica “G. Verdi” di Spina diretta dal M° Andrea Cavallucci, il Gruppo Folk La Frullana di Pietralunga, e con la partecipazione dei figuranti di Civitella d’Arna. Il Bartoccio è Graziano Vinti.
ore 17:00 Scale della Vaccara: il sindaco di Perugia consegna al Bartoccio le chiavi della città.

Domenica 10 febbraio

ore 17:00 Teatro L. Bonucci di Colombella: Bartoccio e i suoi amici, spettacolo teatrale di e con Graziano Vinti, musiche di Marcello Ramadori e Luigi Cordidonne.

Sabato 16 febbraio

ore 17:00 Auditorium di S. Cecilia: con la Famiglia Perugina: Cantate donne, Concerto della bandaBartoccio con Mirco Bonucci, Roberto Cecchetti, Goffredo Degli Esposti, Sara Marini, testi di Renzo Zuccherini; Ulderico Sbarra realizzerà a richiesta l’acquerello del Bartoccio.

Giovedì 21 febbraio

ore 16:00 Biblioteca delle Nuvole, via del Fosso: laboratorio dei fumetti del Bartoccio, con Claudio Ferracci.

Venerdì 22 febbraio

ore 20:30 Umbrò, via S. Ercolano 3: laboratorio di balli popolari con il Gruppo Folk La Frullana di Pietralunga.

Sabato 23 febbraio

ore 10:00 Mercato di Pian di Massiano: anteprima dello spettacolo di burattini del Bartoccio di Mario Mirabassi.
ore 18:30 Pro Ponte di Ponte San Giovanni: via Tramontani 5, Ponte San Giovanni: Gara di bartocciate tra i poeti perugini.
ore 20:30 Gran Veglione del Bartoccio: musica ballo porchetta vino, mettitore di dischi vinili il Bartoccio.

Martedì 26 febbraio

ore 16:00 Museo del Giocattolo, San Marco Fornace: laboratorio dei bucciottini del Bartoccio, con Luciano Zeetti. 

Giovedì 28 febbraio

ore 16:00 Teatro di Figura, via del Castellano 2a: laboratorio delle marionette “Costruiamo il Bartoccio“, con Mario Mirabassi.

Venerdì 1 marzo

ore 19:00 Molino della Catasta, via della Trota, Ponte Felcino: con le associazioni AltreMenti e La Felciniana di P. Felcino, Sigefrido e Bartoccio – presentazione del cd cantaPerugia, nuove canzoni perugine, con Mirco Bonucci.

Sabato 2 marzo

ore 16:00 Sala dei Notari: consegna della ”targa del Bartoccio” alla Bartocciata dell’anno 2019.
ore 16:30 Sala dei Notari: grande spettacolo di burattini: Il Bartoccio invisibile, a cura di Tfu, testi di Renzo Zuccherini, regia di Mario Mirabassi

Domenica 3 marzo

ore 15:00 Monteleone di Spoleto: sfilata dei carri del Bartoccio.
ore 16:00 Torgiano: sfilata dei carri con il Bartoccio, con Graziano Vinti.

Visto il tempo particolarmente piovoso di questo periodo, vi consigliamo di tenere comunque sott’occhio il sito del comune di Perugia, per avere aggiornamenti.

Continue Reading
carnevale 2019 in Umbria

CARNEVALE 2019 IN UMBRIA

Con la festa di Sant’Antonio inizia ufficialmente il carnevale! Come ogni anno, anche il Carnevale 2019 in Umbria è particolarmente ricco di eventi e attività. Le tradizionali sfilate si svolgeranno in diverse località umbre. Ecco gli appuntamenti che non potete proprio mancare.

Carnevale 2019 in Umbria

Carnevale di Sant’Eraclio

Tra i primi e più longevi carnevali, quello di Sant’Eraclio è famoso per la belleza dei suoi carri e le coreografie che coinvolgono tutta la popolazione della frazione folignate. Tante anche le iniziative di animazione. Il calendario completo deve ancora uscire (non perdete gli aggiornamenti sulla pagina FB ), ma segnatevi intanto le sfilate delle tre domeniche: 17 e 24 febbraio e 4 marzo. E ricordate: l’ingresso è gratuito per adulti e bambini se ci si presenta in maschera!

Carnevale dei bambini di Acquasparta

Altro appuntamento oramai tradizionale è quello di Acquasparta. L’evento è specificamente rivolto ai bambini che amano particolarmente il lancio di caramelle e gadget e il trenino che percorre il borgo. Anche il carnevale dei bambini prevede come giornate clou il 7 e 24 febbraio e 4 marzo.

Carnevale di Spoleto

Arrivato alla XX edizione, il carnevale di Spoleto culmina nella sfilata dei carri allegorici che si snoda tra le vie del centro storico, passando da via San Carlo, via Matteotti, Piazza della Libertà, Corso Mazzini, via Tobagi, via Filitteria, Largo Gigli, via Pierleone, via Cecili e Piazza Garibaldi. L’ingresso alla manifestazione è libero.

Carnevale Magionese

Data unica, il 3 di marzo, per il carnevale Magionese. Appuntamento in piazza con Toni, il fantoccio di carta e paglia, per tanti giochi e dolcetti. Si terrà anche una piccola sfilata.

Ancora da scoprire, invece, il calendario degli appuntamenti del Bartoccio, a Perugia. L’unica cosa certa è che per le le Giornate del Bartoccio 2019, l’attore Graziano Vinti impersonerà la popolare maschera perugina. Sarà lui a salire sul carro per l’ingresso trionfale in città ed a ricevere dal sindaco le chiavi di Perugia, in una cerimonia buffonesca in cui il Bartoccio sarà proclamato “re del Carnevale”. L’attore sarà anche protagonista dello spettacolo itinerante per la città Il Bartoccio e i suoi amici, oltre che il protagonista di un evento speciale: il Gran Veglione del Bartoccio, in collaborazione con la Pro Ponte di Ponte San Giovanni. 

Continue Reading
biblioteche in maschera

BIBLIOTECHE IN MASCHERA

Il carnevale si può festeggiare in tanti modi: anche in biblioteca. Basta che la biblioteca si metta… in maschera! Tante biblioteche in Umbria offrono per tutto il periodo di Carnevale tante letture e laboratori dedicati ai bambini dai 3 ai 10 anni. Le biblioteche coinvolte sono quelle del circuito Unione dei Comuni Terre dell’Olio e del Sagrantino. Pronti a mettervi in maschera?

Biblioteche in maschera: gli appuntamenti

LUNEDì 13 FEBBRAIO

Il carnevale di Arlecchino
Biblioteca di Trevi ore 16,00

MERCOLEDì 15 FEBBRAIO

La tarantella di Pulcinella
Biblioteca di San Terenziano ore 15,00

GIOVEDì 16 FEBBRAIO

Il carnevale degli animali
Biblioteca di Massa Martana ore 16,00

SABATO 18 FEBBRAIO

Animali birichini
Biblioteca di Montefalco ore 16,30

MERCOLEDì 22 FEBBRAIO

Il carnevale degli animali
Biblioteca di Castel Ritaldi ore 16,30

GIOVEDì 23 FEBBRAIO

Re Carnevale
Letture in musica in collaborazione con la scuola comunale di musica
Biblioteca di Campello sul Clitunno ore 16,30
Per avere più informazioni ed aggiornamenti, potete scrivere a bibliotecheunionetos@sistemamuseo.it oppure visitare la Pagina Facebook del circuito

Continue Reading
carnevale fuori regione

APPUNTAMENTI DI CARNEVALE FUORI REGIONE

La nostra regione, come vi stiamo mostrando in questi giorni, è ricca di appuntamenti carnevaleschi, perfetti da vivere con tutta la famiglia. Giornate all’insegna della musica, dei colori e dei balli. Vie delle città rallegrate da maschere e lancio coriandoli e tante occasioni di divertimento per tutti i bambini. Per chi tuttavia volesse spostarsi un po’ e magari dedicare a questa festa qualche giorno in più, consigliamo gli appuntamenti più famosi d’Italia, ma a due passi da noi. Il Carnevale fuori regione: un’occasione perfetta per programmare un week end fuori porta

Carnevale fuori regione: dove andare

Fano

Non potevamo non aprire questa carrellata di allegria senza parlarvi del famosissimo Carnevale di Fano, di sicuro uno dei più antichi della nostra tradizione italiana. Oltre a celebrare l’arte dei maestri carrai, che ogni anno realizzano delle vere opere d’arte, è ricco di tante iniziative collaterali. Noi vi indichiamo le seguenti date: domenica 12, 19 e 26 febbraio dalle ore 10:00 in Corso Gramsci, Il Carnevale dei Bambini. Giornate dedicate interamente a loro, con animazione e tanti laboratori e alle ore 15:00 parata di carri allegorici. Qui trovate il programma completo.

Viareggio

Altrettanto famoso Il Carnevale di Viareggio. Un carnevale a misura di bambino con ingresso gratuito o ridotto e molti appuntamenti a loro dedicati, addirittura tre veglioncini dei piccoli e nei giorni delle sfilati spazi baby dedicati. Sfilate mascherate domenica 12 febbraio e 26 febbraio, sabato 18 sfilata notturna e martedì 28 sfilata di chiusura con proclamazione del vincitore e spettacolo pirotecnico.

Cento

Se cercate un carnevale che si avvicini a quello di Rio de Janeiro allora non potete perdervi Il Carnevale di Cento. Eletto Carnevale d’Europa, da il via ai festeggiamenti domenica 12 febbraio e ha un ricca serie di eventi collaterali. Anche qui i bambini sotto il metro e venti entrano gratis.

Ronciglione

Infine spostiamoci nel Lazio per Il Carnevale di Ronciglione (Viterbo) che forse molti non conoscono, ma che è stato più volte eletto uno dei carnevali più belli d’Italia. La partecipazione popolare qui è sempre molto sentita e fa rivivere con i suoi appuntamenti il carnevale del Rinascimento. Non solo sfilata di carri allegorici e feste in maschera, ma anche sbandieratori e il Palio Storico. Le date sono domenica 19 febbraio, giovedì 23 febbraio, sabato 25 e domenica 26 febbraio. Il martedì grasso invece si terrà Il Carnevale dei Bambini.


Continue Reading
Carnevale di Foiano

SCOPRIAMO IL CARNEVALE DI FOIANO

Il Carnevale di Foiano della Chiana è uno dei carnevali più importanti d’Italia, con una fama che si trascina oramai negli anni e genera un afflusso di turisti sempre maggiore ad ogni edizione. Di sicuro un evento carnevalesco magnificiente e a due passi da noi, di sicuro da non perdere perché piacerà ai grandi e lascerà incantati i piccoli.

Il Carnevale di Foiano della Chiana è il carnevale più antico d’Italia e prende vita ogni domenica alle ore 12:00, secondo il seguente calendario:

  • 05 febbraio 2017
  • 12 febbraio 2017
  • 19 febbraio 2017
  • 26 febbraio 2017
  • 05 marzo 2017

L’anima del Carnevale di Foiano sono i 4 cantieri della città che si battono a suon di maschere, carri e sfilate animando le vie di Foiano per tutto il periodo carnevalesco. Per gran parte dell’anno quasi tutti i cittadini di Foiano lavorano alla realizzazione dei carri di cartapesta dando vita a dei veri e propri cantieri: Azzurri, Bombolo, Nottambuli e Rustici; ognuno di loro realizza opere strabilianti, rifinite e curate nei minimi particolari, dei capolavori di cartapesta e di meccanica. Alla fine delle domeniche di carnevale, solo uno però sarà incoronato vincitore.

Le novità al Carnevale di Foiano

La grande novità sarà l’area pensata per i più piccoli, Carnevalandia, uno spazio completamente nuovo con spettacoli di burattini, teatro, giocolieri, gonfiabili, giostre e parata disney: tutto gratuito con animazioni e spettacoli dalla mattina.

Collaborazione speciale instaurata con la Fondazione Meyer con presenza della parata Disney presso le corsie dell’ospedale e la presenza della Fondazione con uno stand durante le giornate di Carnevale.
Presso l’Outlet Village Valdichiana invece, durante le giornate dei sabati precedenti le sfilate, sarà possibile assistere alle parate e agli spettacoli a cura dell’Associazione Carnevale.

Durante ogni domenica lancio di coriandoli e gadget, mentre tutti i sabato pomeriggio e tutte le domeniche mattina la Pro Loco organizzerà dei trekking urbani per scoprire le bellezze artistiche e architettoniche del borgo toscano. Il sabato, inoltre, il programma si arricchisce con degustazioni e corsi di cucina con i prodotti tipici della Valdichiana, promossi dalla Pro Loco presso la nuova sede dedicata a queste eccellenze.
Per tutte le settimane di Carnevale segnaliamo, infine, la mostra delle opere partecipanti alla decima edizione del Premio Biennale di Pittura del Carnevale con la partecipazione straordinaria della scultrice Vittoria Marziari.


Continue Reading
miele-ricette

IL MIELE, LE SUE PROPRIETA’ E LE RICETTE PIU’ GUSTOSE

Carnevale è sinonimo di allegria, musica, scherzi e dolci, e l’ingrediente tipico, che più degli altri, caratterizza i piatti della nostra Regione è senza dubbio il miele.
Il miele è da considerare a tutti gli effetti un alimento vero e proprio, ricco di sostanze antiossidanti capaci di aiutare l’organismo a prevenire numerose malattie e a combattere i fastidiosi disturbi di stagione.  Grazie al suo elevato potere nutritivo e alla sua facile digeribilità, è particolarmente adatto per i bambini che attratti dal gusto dolce, lo consumano volentieri.
Impiegato da sempre in cucina, vive nel periodo di Carnevale il suo massimo splendore e arricchisce le nostre tavole di succulente bontà.

Cliccando QUI troverete i più golosi dolci di carnevale e tante idee per cucinarli,  ma oggi ci piace suggerirvi ricette di piatti semplici che però questo ingrediente è capace di rendere speciali.

Un’ottima idea per impiegare questo alimento, è di certo quella di abbinarlo con la frutta. Qui di seguito due idee sicuramente gustose economiche e facili da realizzare.

Potete preparare dei semplici spiedini di frutta grigliata mettendo ciò che più vi piace e che piace ai vostri figli, passarli qualche minuto al grill e poi condire con miele a filo e un pò di granella di nocciole. Il risultato è garantito e il piatto proposto, di sicuro salutare.

Un classico che inoltre piacerà molto ai vostri bambini e perfetto per addolcire una festa in maschera sono senza dubbio le frittelle di mele, facili e veloci da preparare.

Cosa serve:
1 uovo
1 cucchiaio di zucchero
1 bicchiere di latte
100gr di farina
1/2 bustina di lievito
olio
2/3 mele a seconda della grandezza.

Come si fa:
1) In una terrina sbattete l’uovo, il latte e lo zucchero
2) Unitevi delicatamente la farina e il lievito, continuando a mescolare per evitare la formazione di grumi. Lasciate riposare per un’oretta circa
3) Scaldate abbondante olio per friggere e sbucciate le mele. Privatele del torsolo e tagliatele a rondelle.
4) Immergetele nella pastella e friggete nell’olio ben caldo.
5) Adagiatele su un piatto da portata e servite con miele a filo.


Continue Reading
golosi-dolci

I PIU’ GOLOSI DOLCI DI CARNEVALE UMBRI

La scorsa settimana, in onore al Giovedì grasso e grazie alla nostra cuoca, abbiamo conosciuto, cucinato ed assaggiato un dolce di carnevale non tipicamente umbro, ma gustoso e facile da preparare: GLI ARANCINI.

Oggi, per il martedì grasso, torniamo alle nostri origini , e qui di seguito, elenchiamo le delizie tipiche del nostro territorio, indicandovi le ricette per festeggiare degnamente questa giornata.

Scontato iniziare con gli STRUFFOLI, dolce di Carnevale diffuso in tutta la Regione e da non confondere con lo struffolo napoletano che è diverso nella preparazione e che comunque è un dolce natalizio.
Ingrediente principale è il miele, ma oramai diffuse, sono la versione con Alchermens e ne ho assaggiati anche con semplice zucchero a velo. Cucinarli non è semplicissimo e Nonna Pina, ci dice che il segreto sta tutto nella frittura ma anche qui, potrete trovare delle varianti, e scoprirli cotti al forno, più leggeri ma ugualmente gustosi.
Tra tante ricette e altrettante versioni, noi vi consigliamo QUESTA a cura proprio di Nonna Pina.

Seconda tappa della via del gusto le FRAPPE o CHIACCHIERE, anche loro fritte e ricoperte di miele, alchermes, cioccolato e zucchero a velo. Delle sottili strisce di pasta seghettata o legata a ‘mo di fiocco, invitanti anche alla vista.
Le frappe in realtà sono un dolce di carnevale tipico di tutte le regioni d’Italia, ognuna con la sua particolarità ma a noi piace consigliarvi la RICETTA TRADIZIONALE.

Terzo step, e qui si sale in difficoltà, ma anche in gusto, la CICERCHIATA, che solo a vederla mette voglia di spazzolare il piatto: minuscole palline colorate che vanno giu come il miele di cui son ricoperte. E’ un dolce tipico di tutto il centro italia e difficile da trovare in vendita in pasticcerie, ma se avete una nonna li con voi, sfido a chiederle se non la conosce, e scommettiamo che sa pure cucinarla.

La ricetta comunque la potete trovare cliccando QUI

E chiudiamo questa strada lastricata di dolci tentazioni con le CASTAGNOLE  e le CIALDE DI CARNEVALE , dopodiché buon appetito a tutti e da domani si inizia la dieta!


Continue Reading
arancini

ARANCINI DI CARNEVALE: FACILI, GUSTOSI E ALTERNATIVI

Carnevale si sa, è la festa più divertente e colorata dell’anno: maschere, stelle filanti, coriandoli, scherzi, risate ed ovviamente dolci, tutti buoni e appetitosi.
Ogni Regione ha le sue specialità culinarie ed il proprio metodo per cucinarle, ma di sicuro, tra un ballo e un altro, sono tutte meritevoli di essere gustate.
Famosissimi i struffoli, brighelle, castagnole e frappe ma anche la spoletina crescionda, o l’alternativa cicerchiata.Da fare il pieno di calorie, leccandosi i baffi e senza sensi di colpa.Oggi però, in onore del Giovedì grasso, la nostra esperta di cucina, ci propone qualcos’altro, meno conosciuto, ma facilissimo da preparare ed ovviamente irresistibile da gustare. Non proprio di origine umbre ma marchigiane, qui per voi la ricetta  degli ARANCINI DI CARNEVALE. Proviamoli insieme e BUON APPETITO!

ARANCINI DI CARNEVALE

INGREDIENTI:
2 uova
250ml latte
25g lievito di birra
200g +60g di zucchero
50g di burro
600g di farina
La buccia grattugiata di 3 arance
Olio per friggere

PROCEDIMENTO:
Mescolare 200g di zucchero con la buccia grattugiata di 3 arance.
Intiepidire il latte e sciogliere il lievito di birra.
Disponete la farina a fontana su un piano di lavoro e preparate la pasta con 60g di zucchero, le uova, il latte con il lievito e il burro ammorbidito.
Impastare sino ad ottenere un composto omogeneo, formando una palla da far riposare in un recipiente infarinato.
Coprire con un panno e far lievitare un paio d’ore
Aiutandovi con un matterello, stendete la pasta possibilmente rettangolare ad uno spessore di circa mezzo centimetro.
Coprite la sfoglia con il mix di scorza grattugiata e zucchero, arrotolatela su se stessa per creare un rotolo molto stretto.
Tagliare il rotolo a fettine di circa 1cm l’una  e lasciarle riposare per mezz’oretta su di un piano.
Friggete pochi arancini per volta in abbondante olio caldo e dopo averli girati da ambo i lati scolateli possibilmente su della carta paglia o carta da pane per evitare che si attacchi.
Completati gli arancini cospargendoli con codette colorate o zucchero a velo.
Per renderli più leggeri si possono cuocere anche in forno a 180 per 20 minuti.

Ti è piaciuta questa ricetta? Scaricala in pdf per conservala.


Continue Reading
carnevale

IDEE PER MASCHERE DI CARNEVALE FAI DA TE

Spiderman, Sam, Dragon Ball, Telettubies e ovviamente Peppa Pig, ma anche Principesse, Topolini, Pirati e l’immancabile Zorro.
Un salone delle feste non scarseggia di  sicuro in fantasia, e oramai sono ovunque, i negozi che noleggiano e vendono, maschere di Carnevale di ogni genere, al passo con i tempi e le tendenze.
Tuttavia non serve spendere una fortuna per un travestimento originale e di sicuro, il Carnevale, è una delle occasioni migliori per stimolare la nostra creatività e cimentarci in qualche idea fai da te.
Qui di seguito, scelte e selezionate per voi, qualche idea per maschere di carnevale “fatte in casa”, con facili spiegazioni e tutorial esplicativi, tutto home made, perché la festa inizi ancor prima di andare in “scena”.
I TELETUBBIES

Cosa serve:

–          Tuta o pigiama intero di uno dei 4 colori dei personaggi (rosso, giallo, verde, viola)
–          Guanti a manopola e cappuccio dello stesso colore della tuta
–          Filo di ferro per l’antenna

Sagomare il fil di ferro secondo la forma dell’antenna (ovvero del personaggio) prescelto. Rivestire con carta stagnola e ricoprire con stoffa o feltro sempre dello stesso colore.
Incollare con la colla a caldo o cucire al cappello.

PETER PAN
Cosa serve:

–          Pantaloncini  o leggins verdi
–          Stoffa verde per la casacca
–          Stoffa marrone per il cappello

Qui  il tutorial per realizzare casacca e cappello, è in lingua inglese ma le immagini sono molto esplicative

SMARTIES
Cosa serve:

–          Cartone
–          Feltro colorato
–          Colla a caldo

QUI la procedura.

You tube ci regala invece un video tutorial per un colorato vestito da CAROTA  o come fare una semplice ma d’effetto CORONA REGALE

Ed ancora:

LA PANTERA
Cosa serve:

–          Maglietta e pantaloni neri
–          Cerchietto per capelli nero
–          Collant nero per realizzare coda e orecchie
Per fare la coda occorre tagliare una gamba del collant della lunghezza desiderata e riempirla di ovatta, chiudere con ago e filo e cucire o incollare ai pantaloni.
Per le orecchie ritagliare 4 triangoli di ugual misura. Incollarli a due a due a mo di tasca e riempirli di ovatta. Chiudere con ago e filo e cucire o incollare al cerchietto.

E per finire qualche video sul trucca bimbi, facile, veloce e divertente…di sicuro effetto.

TRUCCO DA GATTO

DALMATA


Continue Reading