Speciale Denim OVS - Scopri l'offerta

Tag Archives : Chianciano Terme

villaggi di Babbo Natale

VILLAGGI I BABBO NATALE DA NON PERDERE

Ecco che Natale si avvicina: superata l’Immacolata la strada è tutta in discesa. Perchè non approfittare dei prossimi fine settimana per una bella gita con lo scopo di incontrare Babbo Natale? Abbiamo selezionato quelli che per noi sono i migliori cinque Villaggi di Babbo Natale da visitare in centro Italia!

CINQUE VILLAGGI DI BABBO NATALE

Il Paese di Babbo Natale – Chianciano Terme

Non possiamo non iniziare con il Paese di Babbo Natale di Chianciano Terme. Ve lo abbiamo già raccontato in un nostro articolo. Ci è piaciuta soprattutto l’atmosfera magica della fabbrica degli elfi, la location nel parco di Acqua Santa e la possibilità di visitare anche il borgo di Chianciano per incontrare il… Grinch!

Il Mondo di Babbo Natale – Marina Di Pietra Santa

Continuiamo rimanendo in Toscana, con il Mondo di Babbo Natale, a Marina di Pietra Santa. Fino al primo di gennaio sarà possibile visitare presso la villa La Versiliana, un vero e proprio mondo tutto dedicato a Santa Claus. La sala del trono, la cucina, la sala da pranzo, la camera, l’ufficio postale, il laboratorio dei giocattoli, ma anche i mercatini di Natale, il villaggio degli elfi, i giochi e le nevicate improvvise: questo è lo scenario per un programma ricco di iniziative e di eventi.

Il Fantastico Castello di Babbo Natale – Lunghezza (Rm)

Il Castello di Lunghezza, per tutti i fine settimana fino al 26 dicembre, si trasforma nel Fantastico Castello di Babbo Natale di Babbo Natale! Rispetto agli altri villaggi presenti sempre in centro Italia, questo di Lunghezza sorprende per le dimensioni, le ricostruzioni e la varietà delle ambientazioni. Oltre agli elfi, inclusi quelli pasticcieri, incontrerete la regina delle Nevi, le principesse, la ragazza renna e tanto altro ancora.

Il Villaggio delle Fiabe – Cattolica

Oltre agli elfi a Cattolica incontrerete la regina dei ghiacci, potrete andare a spasso per il market square o farvi una pattinata sulla grande pista circolare aperta fino al 7 di gennaio. Tante le attività previste dal programma, oltre al divertimento assicurato dal Paese dei Balocchi e la sua grande ruota panoramica.

La Casa di Babbo Natale – Montecatini

Torniamo in Toscana per chiudere questa piccola rassegna. A Montecatini è arrivata quest’anno la Casa di Babbo Natale. Tantissime la attrazioni (tutte al coperto) contenute nella casa di Babbo Natale. Per chi vuole immergersi nell’atmosfera natalizia!


Continue Reading
Piscine termali Theia

PISCINE TERMALI THEIA: UN FAMILY RELAX

Andare alle terme è tra le esperienze più piacevoli e rilassanti che ci possano essere. Questo lo sappiamo tutti. Che questo però si possa coniugare con l’essere una famiglia può sembrare impossibile. In effetti solitamente le strutture termali non prevedono degli spazi specifici per famiglie con bambini. Per fortuna qualcuno ci ha pensato: le Piscine Termali Theia a Chianciano Terme. Abbiamo avuto il piacere di provare la loro area family frindly ed ecco come è andata.

PISCINE TERMALI THEIA

Le piscine devono il loro nome a Theia,  “colei che splende fin lontano”,  madre di Selene, cioè la Luna  nella mitologia etrusca. In tutto sono costituite da quattro piscine esterne e tre interne, tutte collegate per oltre 600 metri quadri, alimentate dall’acqua della sorgente Sillene, dalle proprietà antinfiammatorie per il sistema muscolo scheletrico e con effetto benefico sulla pelle. La temperatura dell’acqua è compresa fra i 33 e i 36 gradi per cui tutte le piscine, anche le esterne, sono utilizzabili in ogni stagione; la profondità è un metro e trenta. In una delle piscine coperte è presente il percorso Kneipp caldo freddo, ottimo per la circolazione delle gambe. All’interno delle piscine è presente anche un Centro benessere, per una coccola ulteriore.

Il plus delle Piscine termali Theia, però, è la sua area bambini: una vera e propria zona termale riservata, adatta anche ai più piccoli, sotto i tre anni. L’area dedicata alle famiglie e ai bambini è composta di due piscine, una al coperto e una all’aperto, vicine ma separate dalle vasche principali. Oltre alle piscine, sono presenti altri ambienti per avvicinare all’ambiente termale i piccoli ospiti. Si tratta della Grotta secca e della Grotta umida, adatte a bambini dai 6 anni, in cui, con temperature opportune e vapori, sotto la supervisione di un adulto si può sperimentare cos’è una sauna o un bagno turco. La piscina coperta presenta tre livelli di profondità: questo permette sia di poter lasciare i bambini da soli in acqua, con un adulto fuori a controllare, sia di fare il bagno tutti insieme.

PISCINE THEIA: COSA CI E’ PIACIUTO

L’area bambini delle Piscine termali Theia è unica. Permette ai genitori non solo di condividere un momento di gioco con i bambini, ma, alternandosi, è possibile per mamma e papà anche godere del relax di un bagno nelle piscine principali. L’area è inoltre studiata e pensata proprio per i più piccoli: dalle decorazioni con i personaggi della giraffa Theiamilla e dell’ippopotamo Ippoltrone, ai bagni adatti ai bambini, dalla vasca con le palline, ai fasciatoi. La presenza del personale quasi costante, inoltre, è particolarmente utile per evitare che l’entusiasmo dei bambini più grandi possa disturbare i più piccoli, oltre a garantire condizioni di sicurezza, pulendo costantemente il piano vasca, per esempio, e riducendo gli scivoloni.

Noi abbiamo visitato le piscine con più famiglie con bambini dai 2 ai 7 anni. Sia i più grandi che i più piccoli si sono molto divertiti, ma anche i genitori hanno avuto modo di rilassarsi, sia alle terme che nel centro benessere (il cui accesso è a pagamento). Essendo andati di sabato pomeriggio, in alcuni momenti le vasche erano affollate, ma comunque sempre godibili.

Interessante anche la tariffazione formato famiglia. I bambini più piccoli (sotto i 3 anni) non pagano, e sono previsti ticket per famiglie con uno o due bambini a prezzi convenienti. Per le modalità di accesso e gli orari aggiornati, si consiglia sempre di consultare il sito www.termechianciano.it.


Continue Reading
Il Paese di Babbo Natale

IL PAESE DI BABBO NATALE A CHIANCIANO TERME

Domenica 4 novembre Umbria for mummy è andata a sbirciare per voi l’inaugurazione de IL PAESE DI BABBO NATALE a Chianciano Terme: ecco la nostra recensione!

Non c’è bisogno di andare in Lapponia per vivere la magia del Natale: dal 4 novembre al 26 dicembre basta visitare Chianciano Terme! Grazie alle tante attrazioni, luminarie, colori e profumi che si incontrano nel Paese di Babbo Natale, un vero e proprio parco a tema dedicato al Natale, si potrà sognare ad occhi aperti.

Il Paese di Babbo Natale è stato pensato per i bambini: il villaggio degli Elfi, la baita di Babbo Natale, il trenino, la pista di pattinaggio, il mondo delle fiabe. Soprattutto i più piccini rimarranno incantati dall’atmosfera di meraviglia che decora tutto il Parco Acqua Santa, dove si sviluppano la maggior parte delle attrazioni.

Il Paese di Babbo Natale: location e attrazioni

ll Paese di Babbo Natale è concepito in tre location, il che rende la visita per gli adulti più piacevole, perchè ci si può spostare e ammirare anche il centro storico. Il Parco Acqua Santa è la location principale. Qui troverete il villaggio degli elfi e la baita di Babbo Natale che saranno sicuramente tra le attrazioni preferite per i bambini. Fosse solo per esser certi che la letterina arrivi a Babbo Natale in persona! Sempre al Parco Acqua Santa si può assistere agli spettacoli, tre al giorno, de Il mondo delle Fiabe. Lo spettacolo propone un racconto di alcune delle fiabe più amate dai bambini, come il Gatto con gli Stivali o Frozen, dopo l’accoglienza di Masha e Orso.

 

Sempre nel parco è presente il mercatino di Natale, sia artigianato che street food, la pista di pattinaggio e il Presepe. Utilizzando il trenino ci si può spostare in Piazza Italia, dove è prevista l’animazione per i bambini, insieme alle giostrine e al gran calendario dell’avvento. Ultima tappa del giro è certamente il centro storico. Chianciano Terme è un borgo incantevole e se il tempo ve lo permetterà godrete di una bellissima vista sulla dolce campagna toscana. Ma state attenti, perchè tra le strade del centro storico si aggira il Grinch, pronto a rovinarvi la festa con scherzetti e dispetti: ci riuscirà?

Il Paese di Babbo Natale: qualche consiglio in più

Il Paese di Babbo Natale è secondo noi perfetto per bambini che vanno dai 2 ai 7/8 anni. L’infanzia è il periodo dell’incanto e sapranno certamente farsi affascinare dalla magia del Natale in modo pieno. Se avete fratellini più piccoli, sotto i due anni, non dovete preoccuparvi troppo: qualcosa cattureranno e comunque entrano gratis! Per visitare tutte le attrazioni ci vuole qualche ora, ma non tutta la giornata. Il weekend e i festivi si inizia alle ore 10:00 della mattina, per cui potreste pensare di coniugare la visita al Paese di Babbo Natale con una pausa alle terme. In particolare vi consigliamo di andare alle vicine Piscine Theia perchè dispongono di un’area riservata dedicata ai bambini e di pacchetti dedicati alle famiglie.

Il biglietto di ingresso è unico ed è pari a 14,00 euro (Il Paese di Babbo Natale e Il mondo delle Fiabe), mentre le attrazioni singole hanno un biglietto di 9 euro (a partire dai 2 anni compiuti). Il dettaglio delle aperture (giorni e orari) è consultabili qui.

Per maggiori informazioni potete seguire la pagina Facebook o il sito  dell’iniziativa.

Continue Reading