Tag Archives : fatto a mano

Fiera del Melo

FIERA DEL MELO EDIZIONE 2017

Ancora più bella e ancora più ricca: è l’edizione 2017 della Fiera del Melo! Dal 2 al 4 giugno, in piazza del Melo, proprio di fronte al Post, il museo della scienza di Perugia. La Fiera è un’occasione in cui si coniuga l’artigianato, con la scienza e la creatività. Un mix unico e stimolante, che solo la Fiera del Melo offre. Per tutta la manifestazione, poi, saranno aperti spazi dedicati al gioco: segnate di non perdere un passaggio alla Ludoteca come una volta!

Fiera del melo: gli artigiani

Sono 33 gli artigiani che quest’anno coloreranno le aree espositive. Troverete anche alcune delle nostre super mamme, come Wawas e Tatty Art. E se alla fiera vi innamorate di un artigiano in particolare sappiate che grazie alla collaborazione con Bebuù lo potrete contattare proprio lì, nel primo market place italiano dedicato solo ed esclusivamente al fatto a mano per bambini! L’esposizione sarà aperta il venerdì pomeriggio e dalle ore 10:00 alle ore 19:30 sabato e domenica.

Fiera del melo: i laboratori scientifici

Scienza formato bambino: tante le proposte ludico-formative per bambini dai 3 agli 11 anni per sperimentare e giocare con la scienza. Il laboratorio di vitamine schizzate, la scoperta del sistema solare, i laboratori sugli insetti… quali scegliere? Controllate quelli più adatti in base all’età e scegliete in base al gusto: sono tutti bellissimi! Per i più grandicelli non perdete l’appuntamento con CoderDojo!

Fiera del melo: i workshop creativi

Manualità e creatività: il binomio giusto per tanti momenti di intrattenimento formativi e divertenti. Come si fa il flower painting? Come si crea un video in stopmotion? E un animale di feltro? E che cos’è un braccialetto Kumihimo? Tutti i workshop creativi sono pensati per i bambini, per cui sono un mix tra divertimento e concentrazione: anche qui dovete solo scegliere quello che vi ispira di più perchè sono tutti bellissimi!

Fiera del melo: il nostro appuntamento!

Ecco il nostro appuntamento più atteso alla fiera: sabato pomeriggio, dalle ore 18:00 alle ore 19:30 vi aspettiamo per la presentazione del Libro Una mamma green. Crescere un figlio senza inquinare come una petroliera di Silvana Santo. Oltre a noi di Umbria for Mummy ci sarà anche Lucrezia di Ceraunavodka. A seguire un goloso aperitivo per mamme e bambini offerto dalla Grifo Latte. Vi aspettiamo!

Per maggiori info ed aggiornamenti non dimentiche di consultare il sitoe la pagina Fb della Fiera del Melo!


Continue Reading
fatto a mano

FATTO A MANO 2016, APPUNTAMENTO A BEVAGNA

Dopo il successo dello scorso anno tornano a Bevagna gli appuntamenti mensili con Fatto a mano. Si tratta di una serie di laboratori creativi pensati per i più piccoli, per stimolare la loro creatività e la loro immaginazione. Un’occasione per stimolare manualità e fantasia, attraverso l’esperienza ludica. L’edizione 2016 di Fatto a mano si terrà al Museo di Bevagna, che è anche al sede di una piccola ma accogliente biblioteca per bambini. Tutti i laboratori sono con prenotazione obbligatoria (bevagna@sistemamuseo.it – 0742 36 00 81). L’età consigliata è tra i 5 e i 10 anni, mentre il costo è di 4 euro a laboratorio.

Fatto a mano 2016: gli appuntamenti

Domenica 30 ottobre, ore 16:30: Halloween: io non ho paura!

Domenica 27 novembre, ore 16:30: Che colore ha l’autunno?

Venerdì 23 dicembre, ore 16:30: Regalissimo me.

Giovedì 5 gennaio, ore 16:30: La bottega della befana

Domenica 29 gennaio, ore 16:30: Cartoon maker: laboratorio creativo di animazione; realizziamo un cortometraggio con personaggi, sfondi ed elementi scenici, come un vero film di animazione.

Domenica 19 febbraio, ore 16:30: Giù la maschera.

Domenica 19 marzo, ore 16:30: Carta, penne & fantasia.

Domenica 9 aprile, ore 16:30: Un uovo, mille sorprese.

Domenica 7 maggio, ore 16:30: Incorniciamoci!

Domenica 21 maggio, ore 16:30: Facciamo festa? Esposizione dei materiali prodotti dai bambini, con proiezione del cortometraggio realizzato nel corso del laboratorio Cartoon Maker e festa finale.


Continue Reading
week hand 2016

WEEK HAND 2016, FESTIVAL DEL FATTO A MANO

Cinquanta artigiani tra i migliori d’Italia, tantissimi workshop, incontri, appuntamenti e intrattenimento in una cornice storica d’eccezione: Palazzo Trinci a Foligno. Tutto questo è Week Hand 2016, il festival del fatto a mano.  Si va in scena il 24 e il 25 settembre, anteprima venerdì 23 con il Secret Concert. Il programma? Segreto!

Il bello di questa iniziativa è che non è solo una mostra, ma un vero momento creativo. Come per la prima edizione,  Week Hand 2016 presenta tanti workshop creativi da non perdersi (i posti sono limitati: prenotatevi!). E l’offerta per i bambini è veramente di qualità. Ecco tutti i laboratori for kids: trovate quello che vi piace di più e prenotatevi (tutte le info per registrarsi le trovate sul sito).

Week Hand 2016 for kids

Laboratorio “Science cake pops” (Post Perugia) – Sabato 15:30 / 18:00; 3-5 anni.
Laboratorio scientificamente creativo: come sono fatti i golosi cake pops? Un divertente viaggio nella chimica di farina e zucchero!

Laboratorio “Canti e inCantesimi” (Elisabetta Ciancaleoni) – Sabato 16:00 / 18:00; 2-4 anni (accompagnati), 5-9 anni.
Ai folletti piace la musica, ma anche il silenzio. E allora costruiamo un piccolo folletto per giocare e fare musica.

Laboratorio “Grandi e Piccoli Universi” (Bande à part) – Domenica 10:00 / 12:30
Un laboratorio creativo per divertisi ad attaccare e spostare stelle e pianeti. Con mamma e papà si potrà creare un piccolo villaggio di casette in cartone.

Laboratorio “C’era una volta un gioco” (Woody Piccolo) – Domenica 11:00 / 12:30; 5 anni.
Laboratorio del legno per creare una piccola giostra con mamma e papà. Attraverso metodi usati dai nonni, i bambini si potranno sbizzarrire decorando con la loro fantasia.

Laboratorio “La cassetta delle Erbe” (Woody Piccolo) – Domenica 16:00 / 17:00; dai 5 anni.
Laboratorio del legno per creare una cassetta di legno con traforo, chiodi e martello! Ma non resterà vuota: sarà riempita di piantine aromatiche!

Laboratorio “Il colore, la fibra e l’intreccio” (Pamphile in collaborazione con Tasselli Cashmere) – Domenica 16:00 / 18:00; 6-13 anni.
Dalla fibra al tessuto, toccando e guardando. Un laboratorio per sperimentare la pratica della tessitura.

Workshop in due giorni di Fotografia stenopeica (PinoLina) – Sabato 16:00 / 19:00 e Domenica 10:00 / 13:00; 7-10 anni.
Può una semplice scatola trasformarsi in una macchina fotografica? Si, grazie al pinhole, o foro stenopeico, un modo semplice, creativo e alla portata di tutti per vivere la fotografia. È il ritorno alle origini, ai concetti base, all’essenzialità necessaria alla luce per raccontare un preciso momento.

Tutti le attività for kids sono gratuite. Ci sono anche dei bei workshop per adulti, a cui possono partecipare anche i figli adolescenti, come “Dalla carta al bijoux”. Nel pomeriggio di sabato e domenica mattina, inoltre, ci saranno due postazioni fisse. Si tratta de “La fabbrica delle tue caramelle” a cura di TheColorSoup in collaborazione con Pastiglie Leone e di “Floracolora – Body painting per bambini” a cura di Flora Secchia.


Continue Reading
p'art

LA SUPERMOM DI FEBBRAIO: P’ART, FATTO CON AMORE

… e se diventassi una creatrice di gioielli? Ecco la SuperMom del mese di febbraio.

1) Ciao Paola, il tuo nome d’arte e P’art, ci dici che significa?

Il nome P’art è uscito dopo un brainstorming fatto con mio marito in maniera divertente una sera davanti al pc. P’art Bijoux nè è il risultato e significa l’arte di Paola.

2) Com’è nata l’idea di metterti a realizzare gioielli?
E’ nata in maniera molto causale perché una sera d’estate passeggiavo per un mercatino e sono rimasta affascinata da un anello di swarovski che brillava tantissimo e mi sono detta “Mi piace, ora me lo compro” e quando sono andata a chiedere il prezzo la proprietaria del banchetto, mi ha detto che erano anelli che realizzava a mano e che, se volevo,  mi avrebbe insegnato a farli (naturalmente a pagamento!). Ho accettato la sfida perché mi sembrava una cosa carina da poter regalare alle amiche a Natale e così un pomeriggio in spiaggia mi sono recata da lei che mi ha insegnato a farlo. Dopo 2 ore di lezione in realtà non avevo ancora capito molto su  come infilare aghi e mettere perline ma una volta tornata a casa mi sono organizzata meglio, comprando il materiale giusto (dopo aver sudato mille camice per trovarlo) e studiando sul campo cosa potevo fare e come. Provavo, realizzavo e regalavo alle amiche, fino a quando non sono iniziate ad arrivare richieste vere e proprie, una  catena di passaparola che non si è più fermata ed è nata ‘Part.  Ho cercato di sintetizzare perché la storia in realtà è lunghissima e anche divertente ma non so quanto spazio hai per me…a raccontarlo poi sembra facile  ma in questi anni, per lo meno all’inizio,  è successo di tutto e ti assicuro che ho fatto le capriole. Oggi, dopo 13 anni, sono ancora qui per cercare di soddisfare le richieste delle donne. 

3) Che lavoro facevi prima di diventare un artista del bijoux?
Avevo da pochi mesi lasciato il mio lavoro da commessa in un grande magazzino e avevo appena iniziato a lavorare con mio padre nella sua azienda che si occupa di sicurezza sul lavoro come impiegata a tempo pieno. Ci lavoro ancora oggi, ma con ritmi completamente diversi, sia in funzione della mia famiglia e di mio figlio, sia per questa mia passione artistica.

4) Tu sei anche mamma e, lo sappiamo bene, una mamma che lavora è sempre di corsa. Ci racconti la tua giornata?

La mia giornata inizia correndo, portando mio figlio di 3 anni all’asilo, poi corro in ufficio, dove rimango fino all’ora di pranzo, corro a riprenderlo e stiamo insieme fino alle 15,15 (sbrigando le classiche faccende domestiche nel frattempo). Poi corro in laboratorio fino alle 20,15. Torno a casa , e sempre correndo, mi preparo la cena, qualche faccenda di routine e poi finalmente tempo solo per noi, finché mio figlio non decide di addormentarsi, cosa che non avviene mai a orari normali. Ah…avete notato i “corro” che ci sono nella risposta?

5) Come riesci a conciliare tutto questo con tuo figlio e la famiglia?
Riesco a conciliare tutto con molta tenacia e con l’aiuto dei miei genitori e della babysitter che con grande amore si occupano di mio figlio quando non posso e mi aiutano anche in casa.

6) Cosa manca al nostro Paese per essere d’aiuto e supporto alla maternità di una donna? Che servizi vorresti?
Lavorare part time è di sicuro quello che ogni donna/mamma si auspica  e poi sarebbe bello avere in tutte le grandi aziende degli asili interni per offrire più comodità e meno stress alle mamme costrette in mezzo al traffico per la maggior parte della giornata.

7) Visto le meraviglie che realizzi ci dici cosa fai nel dettaglio e come trovarti?
Io realizzo bigiotteria artigianale soprattutto su commissione, decoro maglie, cerchietti per bimbe, borchio scarpe e tanto altro,  sono aperta a tutto ciò che mi viene richiesto. Nel mio laboratorio si trovano già molte cose realizzate ma sulla base di quelle, posso svilupparne altre in base alle esigenze personali.

Il mio negozio/laboratorio si trova nella zona ind.le di Bastia Umbra (Perugia), in Via delle Industrie 19 al terzo piano di Casa Mariani ed è aperto tutti i giorni dalle 15,30 alle 20,00, per saperne di più e vedere tutte le mie creazioni e restare aggiornati sulle notizie di moda, potete visitare anche la mia pagina Fb, vetrina virtuale di ‘Part.


Continue Reading