Tag Archives : Fiera del Melo

2 giugno

PONTE DEL 2 GIUGNO IN UMBRIA

Eccoci arrivati all’ultimo ponte prima della chiusura delle scuole e dell’inizio ufficiale dell’estate. Più che un ponte, quello del 2 giugno è un lungo weekend, che vi invitiamo a trascorrere tra le tante iniziative presenti un po’ in tutta la regione. Tra le tante, però, questa volta concedeteci di essere di parte! Noi per il ponte del 2 giugno vi consigliamo soprattutto la Fiera del Melo e in modo particolare vi invitiamo alla presentazione del libro di Una mamma green che terremo il 3 giugno alle ore 18:00. Parteciperà anche Lucrezia Sarnari di C’era una Vodka, le Istamamme e sarà possibile venire con i bambini, perchè sono previsti laboratori per loro mentre le mamme fanno quattro chiacchiere. E a seguire aperitivo!

PONTE DEL 2 GIUGNO IN UMBRIA

Oltre alla Fiera del Melo di cui vi abbiamo parlato e ai laboratori di Buongiorno Ceramica, ecco cosa si può fare in questo primo lungo fine settimana di giugno.

CORSA DEI CERI PICCOLI – GUBBIO

La corsa dei ceri è l’evento umbro per eccellenza: non per nulla è anche contenuto nel simbolo della nostra regione. La corsa dei ceri non è però la manifestazione più adatta per una famiglia con bambini, visto l’enorme afflusso turistico e la concitazione della manifestazione. Lo è però la versione per i piccoli che si tiene il primo di giugno. La corsa dei ceri piccoli è l’edizione per bambini della celebre festa. I ceri sono più piccini, vengono portati dai bambini e nell’insieme l’evento è molto carino. Si parte la mattina con la sveglia mattutina dei tamburini e si prosegue con la sfilata, l’alzata dei ceri in piazza e la corsa, che compie lo stesso percorso di quella grande.

PALIO DI PRIMAVERA – GUALDO TADINO

Anche questa è la versione per bambini di un palio per grandi. L’edizione di primavera del palio di Gualdo Tadino è dedicata ai più piccoli. I portaioli gareggeranno nella corsa a carretto con i somari, nel tiro con la fionda e l’arco, nella corsa a pelo. Prevista anche l’apertura delle taverne e il corteo storico. Si va in scena il 1 e 2 giugno.

I GIORNI DELLE ROSE – SPELLO

Torna come ogni anno nella splendida cornice di Villa Fidelia I giorni delle rose. La manifestazione dedicata alla regina dei fiori si terrà dal 2 al 4 giugno. L’iniziativa è certamente anche l’occasione giusta per abbinare una visita a Spello, uno dei borghi più belli della regione.

ASSISI FOOD TRUCK FESTIVAL – ASSISI

Dal 1 al 4 giugno il meglio della cucina on the road si da appuntamento ad Assisi. I “Food Trucker” porteranno prelibate ricette in una cornice di festa fatta da performance artistiche, musica dal vivo e concerti. La novità di quest’anno è l’area divertimenti dedicata ai più piccolini. La cucina soddisferà tutti, inclusi gli intolleranti ed i celiaci.

FESTA DELLA PALOMBELLA, ORVIETO IN FIORE E GELATI DI ITALIA- ORVIETO

Ad Orvieto si terranno in questi primi quattro giorni di giugno ben tre manifestazioni. La prima è la Festa della Palombella, secolare iniziativa religiosa che rievoca la discesa dello Spirito Santo con il simbolico volo di una colomba. L’altro è un evento di tipo florovivaistico: Orvieto in Fiore. Già in corso, invece, Gelati di Italia, dolce manifestazione dedicati appunto al gelato. La città si vestirà veramente a festa!

Per finire segnaliamo che si terrà la notte del 1 giugno la Notte bianca a Passignano. Per chi ha bambini più grandi, o che tirano fino a tardi, è un’altra occasione per vivere la nostra splendida regione!


Continue Reading
Fiera del Melo

FIERA DEL MELO EDIZIONE 2017

Ancora più bella e ancora più ricca: è l’edizione 2017 della Fiera del Melo! Dal 2 al 4 giugno, in piazza del Melo, proprio di fronte al Post, il museo della scienza di Perugia. La Fiera è un’occasione in cui si coniuga l’artigianato, con la scienza e la creatività. Un mix unico e stimolante, che solo la Fiera del Melo offre. Per tutta la manifestazione, poi, saranno aperti spazi dedicati al gioco: segnate di non perdere un passaggio alla Ludoteca come una volta!

Fiera del melo: gli artigiani

Sono 33 gli artigiani che quest’anno coloreranno le aree espositive. Troverete anche alcune delle nostre super mamme, come Wawas e Tatty Art. E se alla fiera vi innamorate di un artigiano in particolare sappiate che grazie alla collaborazione con Bebuù lo potrete contattare proprio lì, nel primo market place italiano dedicato solo ed esclusivamente al fatto a mano per bambini! L’esposizione sarà aperta il venerdì pomeriggio e dalle ore 10:00 alle ore 19:30 sabato e domenica.

Fiera del melo: i laboratori scientifici

Scienza formato bambino: tante le proposte ludico-formative per bambini dai 3 agli 11 anni per sperimentare e giocare con la scienza. Il laboratorio di vitamine schizzate, la scoperta del sistema solare, i laboratori sugli insetti… quali scegliere? Controllate quelli più adatti in base all’età e scegliete in base al gusto: sono tutti bellissimi! Per i più grandicelli non perdete l’appuntamento con CoderDojo!

Fiera del melo: i workshop creativi

Manualità e creatività: il binomio giusto per tanti momenti di intrattenimento formativi e divertenti. Come si fa il flower painting? Come si crea un video in stopmotion? E un animale di feltro? E che cos’è un braccialetto Kumihimo? Tutti i workshop creativi sono pensati per i bambini, per cui sono un mix tra divertimento e concentrazione: anche qui dovete solo scegliere quello che vi ispira di più perchè sono tutti bellissimi!

Fiera del melo: il nostro appuntamento!

Ecco il nostro appuntamento più atteso alla fiera: sabato pomeriggio, dalle ore 18:00 alle ore 19:30 vi aspettiamo per la presentazione del Libro Una mamma green. Crescere un figlio senza inquinare come una petroliera di Silvana Santo. Oltre a noi di Umbria for Mummy ci sarà anche Lucrezia di Ceraunavodka. A seguire un goloso aperitivo per mamme e bambini offerto dalla Grifo Latte. Vi aspettiamo!

Per maggiori info ed aggiornamenti non dimentiche di consultare il sitoe la pagina Fb della Fiera del Melo!


Continue Reading
una mamma green

DUE CHIACCHIERE CON UNA MAMMA GREEN

Lei è Silvana, la blogger cuore e penna di Una Mamma green. Molti di voi, probabilmente, già la conoscono e la seguono sia sul blog che sui social. Oggi è nostra graditissima ospite per parlare della sua recente novità, il libro Una mamma green. Crescere un figlio senza inquinare come una petroliera.

Ma iniziamo subito a conoscere meglio una Mamma green!

Per chi ti scopre oggi,  vuoi presentarti brevemente, Silvana ?

Sono una “scienziata ambientale” prestata al giornalismo e alla comunicazione da ormai un decennio abbondante, una viaggiatrice incallita e una lettrice onnivora. Mi definisco anche una napoletana dalla morale ipertrofica. E poi sono la madre di Davide e Flavia, che inevitabilmente hanno rivoluzionato la mia esistenza con il loro arrivo, rispettivamente 4 e 2 anni fa. Del mio percorso insieme ai miei figli, e della mia vita in generale, scrivo nel mio blog Una mamma green.

Come nasce l’idea di questo libro?

L’obiettivo era quello di raccogliere, attraverso il racconto del mio vissuto personale, il messaggio fondamentale del blog, che poi si può condensare in un invito a tornare a riconoscere – ed ascoltare – il proprio istinto di madre (e di padre). L’incoraggiamento a silenziare, almeno in parte, i condizionamenti esterni, i consigli non richiesti, i diktat sociali e tutto il rumore di fondo che, a mio parere, ci stanno allontanando sempre di più dall’esperienza naturale e autentica della genitorialità.

Una mamma green. Crescere un figlio senza inquinare come una petroliera non è un manuale alla Cosa aspettarsi mentre si aspetta. E’ più un tuo diario di esperienze, di prove, di tentativi e di sbagli. Quali sono le parti che senti ancora più vicine al tuo essere mamma oggi?

Senza dubbio la scelta di considerare i figli come parte attiva del progetto educativo. Come oggetti e protagonisti dell’intero percorso, più che come una tabula rasa da colmare secondo le proprie convinzioni o il riflesso del proprio vissuto “da figli”. E la convinzione che l’efficacia delle istanze educative, dell’accompagnamento verso l’autonomia e la consapevolezza di sé, non passa per forza dalla durezza, e soprattutto richiede molto tempo, dal punto di vista della qualità, ma anche della quantità.

E la Silvana quasi mamma (immagino) cosa ha letto nelle sue attese?

Ho letto un po’ di tutto, da brava onnivora come dicevo prima. Dai classici manuali di puericultura a libri più scanzonati e irriverenti, dai vari guru della maternità come Tracy Hogg a un po’ di Montessori. E poi qualche libro scovato sul web, come l’ormai celebre Quello che le mamme non dicono tratto dal blog Ma che davvero? e testi sull’allattamento e sul babywearing. Queste ultime letture, in particolare, mi hanno aiutato molto ad accettare quelle parti di me che, nel mio percorso di avvicinamento alla maternità, percepivo come “inappropriate” o proprio sbagliate. Ho letto anche qualcosa sulla maternità sostenibile, ma mi è sembrato che su questo tema il mercato editoriale offrisse più che altro delle guide pratiche e asettiche, un po’ troppo infarcite di imperativi e divieti.

Futuri progetti letterari nel cassetto?

Mi piacerebbe scrivere di viaggi, che sono una mia grande passione che cerco di coniugare con l’attenzione alla sostenibilità ambientale (ndr: vi consigliamo un giro tra le mete nel blog!). E poi fare il grande salto verso la narrativa vera e propria. Ma devo prima sentirmi pronta a lasciare andare questo progetto, che mi ha occupato tanto anche dal punto di vista emozionale e psicologico.

Prima di lasciarvi, una sorpresa per i nostri lettori: sabato 3 giugno, alle ore 17:00 alla Fiera del Melo si terrà un incontro con Silvana per parlare del suo libro! Sarà l’occasione per conoscerla dal vivo. A seguire è previsto un aperitivo, pensato anche per i bimbi, che avranno la loro animazione: vi aspettiamo!


Continue Reading
fiera del melo

PARTECIPA ALLA FIERA DEL MELO 2017!

Tornerà il primo weekend di giugno la seconda edizione della Fiera del melo, un evento innovativo dedicato alla creatività del “fatto a mano”, interpretato in chiave sperimentale, con un inedito mix tra artigianato e sapere tecnologico.

La Fiera del melo è stata mostra-mercato, laboratori scientificicreativi, workshop e street food, tutto dedicato al mondo dell’infanzia. Ve l’abbiamo raccontata l’anno passato e lo rifaremo con gioia anche quest’anno! L’appuntamento sarà presso il Post – Centro per la Scienza e l’antistante piazza del melo dal 2 al 4 giugno!

Oggi, però, vogliamo parlare ai nostri lettori che sono artigiani, creativi, crafter, maker e che creano per i bambini. È, infatti, aperta la call per i nuovi espositori: 35 artigiani avranno l’opportunità di partecipare da protagonisti alla fiera! Rispetto allo scorso anno ci saranno tante novità tra cui la possibilità di partecipare alla community di Bebuù e avere uno shop gratuito sul primo market place italiano dedicato ai bambini.

Fiera del melo: come partecipo?

Sei una mamma artigiana e hai deciso di metterti in gioco? Allora entro il 14 aprile invia una mail con la descrizione della tua attività, 3 foto ad alta risoluzione e i tuoi link social a info@fieradelmelo.it. Per maggiori informazioni sulla fiera e per i costi di iscrizione, puoi visitare la pagina dedicata alla call, oppure chiama al 328 16 36 042 o 075 57 36 501.


Continue Reading