Pigiama Party Kids OVS

Tag Archives : idee per i regali

Mini games sotto l'albero

MINI GAMES SOTTO L’ALBERO

E’ tempo ormai di acquisti natalizi e oggi vi proponiamo i MINI GAMES, come idea da mettere sotto l’albero. Un’idea con molti vantaggi perché i mini games sono piccoli, poco ingombranti, economici ma non per questo meno divertenti. Perfetti come piccoli doni, non impegnativi ma di sicuro successo. Se i vostri figli hanno poi qualche amichetto a cui desiderano regalare qualcosa per Natale, allora i mini games fanno veramente al caso vostro.

MINI GAMES SOTTO L’ALBERO: UN’OTTIMA IDEA DI NATALE

I mini games da sempre sono degli ottimi compagni di viaggio, per piccoli e grandi spostamenti, stanno in borsa ed in alcuni casi sono pure tascabili. Non richiedono grandi equipaggiamenti per giocare e sono adatti praticamente ad ogni situazione. Potete portarli al ristorante, per intrattenere i bambini che si sa, non amano mai le lunghe attese. Oppure giocarci accoccolati sul divano: sono perfetti sempre e sono anche divertenti.

La maggior parte dei giochi tradizionali ha una versione mini che potete trovare un pò ovunque, dai grandi store, ai supermercati, alla cartolibreria sotto casa. Noi però siamo andate alla ricerca di qualcosa di più particolare, ma allo stesso tempo facile da reperire. Idee veramente carine per dei mini games.

MINI GAMES SOTTO L’ALBERO: QUALE SCEGLIERE

Per i più piccoli questi sono perfetti:

LA RACCOLTA MOVIMENTATA del BRUCO MAI SAZIO, in pratica la versione gioco del libro. Un gioco molto facile e intuitivo adatto specialmente ai bambini più piccoli che dovranno far mangiare il Bruco Mai Sazio per farlo diventare farfalla.

Molto carini anche i mini games della Djeco, che hanno una confezione così colorata che già da sola è un piccolo pacco regalo, basta aggiungerci un fiocco.

MINI GAMES DELLE DIFFERENZE, semplicissimo da giocare basta trovare le differenze che ci sono nelle due immagini. Il contenuto comprende 30 schede gioco più la matita.

MINI GAMES PUNTO A PUNTO, chi non conosce il gioco “unisci i puntini” che si trova in tutti i giornalini di enigmistica? Qui è lo stesso. Unite i puntini dal numero 1 al… e scoprite cosa appare. Anche qui il contenuto è di 30 schede e 1 matita, ma consigliamo il gioco ai bambini dai 6 anni in su.

Per finire qualcosa per i più grandicelli, amante dei numeri e dei calcoli:

MATH MONSTER di Haba. Componi le operazioni giuste usando i numeri mostri a disposizione. Con un piccolo aiuto è utilissimo per rafforzare le capacità di calcolo in chi ne ha bisogno.


Continue Reading

UN LIBRO SOTTO L’ALBERO: MINA E IL GUARDALACRIME

Vanessa Navicelli già la conoscete, è sua la storia di Un Sottomarino in Paese che vi abbiamo raccontato lo scorso Natale. Un libro che parla di guerra ai bambini in modo semplice e non artefatto spiegando, però, quanto questa sia inutile per risolvere i problemi. Ve lo siete perso? Non ve lo ricordate? Cliccate qui per rimediare. Anche per questo Natale abbiamo voluto ospitare Vanessa tra di noi, perché quello che esce dalla sua penna ci piace e non potevamo perderci questa sua nuova storia: Mina e il Guardalacrime!

Mina e il Guardalacrime

Mina e il Guardalacrime ci racconta di Mina, una lacrima in fuga perché stanca di fare la lacrima e di portare dolore a tutti. Vorrebbe essere qualunque cosa, ma non una lacrima, convinta com’è di essere la causa del dolore di molta gente. In questa sua fuga Mina incontra tanti personaggi bizzarri, ma non sembra trovare conforto al suo dramma e quando sta per buttarsi in una pozzanghera, dove affogare il suo triste destino, incontra il saggio Guardalacrime e…

Non possiamo dirvi di più, ma vi consigliamo sinceramente di leggerlo ai vostri figli e insieme ai vostri figli, perché attraverso la storia di una lacrima triste racconterete loro le emozioni e la loro importanza.

Mina e il Guardalacrime  inaugura la collana delle Fiabe Bonbon. Fiabe “buone”, di nome e di fatto. Piccole e dolci come i bonbon. Magia, poesia e tenerezza (a volte un pizzico di umorismo) sono le caratteristiche di queste storie, che possono far leva anche su lettori più adulti. Si sa: un bonbon tira l’altro. Ecco perché a questa prima fiaba ne seguiranno molte altre. Sarà una grande avventura. E i lettori ne faranno parte.

Consigliato dai 4 anni e a tutti quelli che hanno un cuore aperto alla magia. Il libro è accompagnato da 8 tavole a colori illustrate a mano ed illustrazioni a computer: insomma, perfetto per stare sotto l’albero.

(Su alcuni dei link dell’articolo, Umbria for Mummy ha un’affiliazione e ottiene una piccolissima quota dei ricavi, senza variazioni di prezzo per te. Comprando attraverso di essi ci aiuti a portare avanti il nostro progetto).


Continue Reading
materiale montessoriano

MATERIALE MONTESSORIANO: IDEE PER NATALE

Tutta l’educazione della prima infanzia deve essere informata a questo principio: aiutare il naturale sviluppo del bambino” (Maria Montessori, La scoperta del bambino, Garzanti).

Stimolare, affinare i sensi, provare: queste le parole d’ordine nella visione montessoriana per aiutare il bambino a crescere. Attraverso i sensi, il movimento e l’esplorazione dell’ambiente il bambino acquisisce competenze ed idee operative che gli permetteranno poi di sviluppare il pensiero astratto.
Ecco allora che attraverso materiali montessoriani costruiti appositamente si può contribuire a stimolare la crescita fisica e la capacità intellettiva dei bambini. Soprattutto nella fascia prescolare (3 – 6 anni) lo stimolo è fondamentale.

La scelta di giochi in grado di guidare correttamente il bambino diventa allora fondamentale. In vista del Natale, abbiamo deciso di selezionare del materiale montessoriano che possa essere facilmente utilizzato anche a casa. Ve lo proponiamo diviso a seconda dei sensi che sono stimolati grazie ad esso. Per i genitori che vogliano approfondire la tematica, invece, vi consigliamo questo testo.

TATTO

Le Tavolette del liscio e del ruvido consistono in 6 o più paia di tavolette uguali tra loro, ma con grado diverso di ruvidità, a partire dal liscio. Questo tipo di materiale prevede diverse serie: carte lisce di varia grammatura, carte smerigliate di varia grana, stoffe. Vi segnaliamo, per i più grandi, due giochi che sono un’evoluzione di questo materiale e che permettono di scoprire numeri e lettere.

I Solidi Geometrici sono costituiti da una serie di oggetti in grado di introdurre i bambini alla geometria solida. Il materiale è pensato per permettere ai bambini di esplorare le forme con il tatto, permettendogli di riconoscere ad occhi chiusi le diverse geometrie.

VISTA: COORDINAMENTO OCCHIO – MANO

La Torre Rosa è forse la più famosa tra i materiali montessoriani. Si tratta di una serie di cubi in legno, verniciati in rosa, che vanno da 1 a 10 centimetri di lato. È una rappresentazione ingigantita del concetto di piccologrande. Nel costruire e disfare le mani toccano i pezzi e l’occhio si allena a cogliere le differenze, ad ordinare dal grande al piccolo. L’utilizzo classico è la costruzione della torre, ma che rimanga in piedi!

Gli incastri solidi sono una serie di 4 blocchi di legno, che permettono di sperimentare le dimensioni. Piccolo e grande, basso e alto, fino e grosso, largo e basso. Può essere considerato il materiale di base, tant’è che solitamente è il primo che viene offerto al bambino.

VISTA: I COLORI

Le Spolette colorate sono un materiale montessoriano che permette, attraverso appaiamenti e gradazioni, di associare i colori ai loro nomi, ma anche di lavorare con i colori. Il loro nome deriva dal fatto che riprendono nella forma le spolete per i fili di seta. Le spolete colorate sono divise in tre scatole. La prima contiene i tre colori primari, la seconda ha 11 colori da appaiare e  la terza contiene ben 9 colori, ognuno in 7 sfumature.

UDITO

I Cilindri dei rumori sono 6 coppie di cilindri che contengono oggetti di diversa natura, che scossi producono suoni diversi. Il loro fine è quello di stimolare l’attenzione alla gradazione dei rumori. Il più leggero emette un suono quasi impercettibile mentre gli altri producono suoni via, via più forti. I cilindri possono essere poi riempiti con altri materiali da parte degli stessi bambini.

OLFATTO

Le boccette per l’odorato sono costituite da due serie di 6 bottigliette non trasparenti che contengono coppie di sostanze varie da appaiare. Il bambino viene invitato a odorare le bottigliette ed ad abbinare gli odori.


Continue Reading