Tag Archives : Itinerari in Val Nerina

Cascata de Lu Cugnuntu

Umbria nascosta: le cascate de lu Cugnuntu

La cascata de Lu Cugnuntu è una cascata alta circa 20 metri, posta poco oltre la confluenza tra il fosso Acquastrino e il fosso del Valloncello, a Preci in Val Nerina. Forse il nome deriva proprio dalla distorsione dialettale del termine latino “coniunctio”, ovvero la congiunzione dei due fossi. Le cascate de Lu Cugnuntu sono una bella e non impegnativa passeggiata adatta ad una gita della domenica anche con i bambini.

Le cascate de Lu Cugnuntu: da dove partire

L’itinerario per le cascate de Lu Cugnuntu può essere di vario tipo, a seconda delle persone che lo affrontano. Gli adulti, o se si hanno figli grandi, possono iniziare il percorso dal borgo di Corone (Preci), costeggiando prima il fiume Campiano e poi il fiume Nera, attraversando la campagna della Val Castoriana, fino ad arrivare a San Lazzaro (Preci). Andata e ritorno, il percorso è di circa 10 km.

Con i bambini, invece, è preferibile iniziare l’itinerario o dal borgo di San Lazzaro stesso lungo la SS209, oppure superarlo proseguendo per circa 700 metri ed arrivare alle indicazioni per il sentiero 505. Appena passato l’imbocco del sentiero, che si trova sulla destra, è possibile parcheggiare. Da qui l’itinerario è sotto i due km, andata e ritorno.

Le cascate de Lu Cugnuntu: con i bambini

L’itinerario più breve per le cascate è particolarmente adatto per una gita con i bambini, a partire dai 3-4 anni di età. Il sentiero costeggia nella prima parte il fosso, che diventa sempre più ricco di acqua risalendone il corso, per poi diventare praticamente coincidente con il corso stesso. Per questo è bene avere scarpe impermeabili o, durante il periodo più caldo, sandali chiusi da trekking, che oltre a garantire un buon supporto alla camminata, si asciugano velocemente una volta bagnati. Risalendo la vegetazione ripariale, che inizialmente è molto abbondante, diminuisce, le pareti si fanno più strette e sempre più verticali, fino ad arrivare ad una gola cieca in cui c’è la cascata.

Tutto il percorso è all’ombra: non serve il cappello e anche nelle giornate più calde c’è una piacevole sensazione di frescura, soprattutto nell’ultimo tratto. Si attraversa una natura incontaminata, in cui è possibile osservare insetti e anfibi, ma anche moltissime piante degli ambienti ripariali. Pur non essendo obbligatorio, viene raccomandato l’uso del caschetto nella gola, perchè potrebbero esserci delle cadute massi, anche se il rischio di tale evenienza è piuttosto basso.

Continue Reading
itinerari umbri formato famiglia

ITINERARI UMBRI FORMATO FAMIGLIA

Gli itinerari umbri formato famiglia sono il nostro pallino. Cerchiamo sempre di segnalarvi piccole gite e percorsi che possano essere affrontati anche insieme ai bambini. Lo facciamo perchè crediamo nella bellezza della nostra regione, ma anche nella gioia che dà passare del tempo di qualità con la propria famiglia.

Per questo siamo contente di parlarvi delle iniziative di agosto e settembre pensate da Gira l’Umbria . Si tratta di piccoli itinerari umbri formato famiglia, tutti rigorosamente a prova di bambino. Ecco le date!

ITINERARI UMBRI FORMATO FAMIGLIA: AGOSTO

Sabato 20 agosto

Magica Valnerina: l’iniziativa si tiene in collaborazione con il centro di educazione ambientale San Mauro di Narco e l’Abbazia dei Santi Felice e Mauro ed è proprio centrata sulla zona di cui vi abbiamo recentemente parlato come itinerario familiare. Il programma prevede una passeggiata a piedi nella natura, fattibile anche con il passeggino, con cena e giochi notturni finali sul prato accanto alla basilica. Il ritrovo è alle ore 16.00 presso l’Abbazia dei SS. Felice e Mauro; fine attività ore 22.00 circa. Costi: escursione  € 4,00 (gratis fino a 3 anni); cena € 15,00 adulti, € 8,00 bambini (4-12 anni) gratis fino a 3 anni.

Domenica 28 agosto

Storie di acqua e olio: pedalata lungo la pista ciclabile della valle umbra per scoprire la campagna alle porte di Spoleto. Si parte alle ore 9.00 da Piazza Garibaldi a Spoleto; l’arrivo è previsto per le ore 13:00. Il percorso è di circa 25 Km e di livello facile, essendo tutta pianura. Costo: € 10,00 solo escursione con guida, € 18,00  compreso il noleggio bici; previsti sconti per famiglie.

ARTE Spoleto che sorprende: visita guidata realizzata in collaborazione con Monica Lupparelli, guida turistica. L’itinerario prevede la visita alle chiese di S.Gregorio Maggiore, San Poziano, San Salvatore. Si parte alle ore 16.00 dal parcheggio Ponzianina. Il costo dell’iniziativa è di € 5,00 per gli adulti e  di € 3,00 per i bambini da 6 a 12 anni.

ITINERARI UMBRI FORMATO FAMIGLIA: SETTEMBRE

Sabato 3 settembre

In Bicicletta da Assisi a Spello (e ritorno): un bellissimo percorso in bicicletta lungo le pendici del monte Subasio, tra ulivi e panorami sulla valle umbra. Partenza da Assisi, località Le Viole, alle ore 9:00 (ritrovo alla stazione ferroviaria di Assisi) e arrivo a Spello per le ore 13:00: una breve visita farà da pausa prima del rientro. Tutto il percorso è su strade secondarie senza traffico. In tutto sono 20 Km con 200 m di dislivello: il percorso è considerato facile.
Costo: € 10,00 solo escursione con guida,  € 18,00 con in più il noleggio bici; previsti sconti per famiglie.

ARTE Foligno, il cuore della valle umbra: visita guidata al centro storico della città in collaborazione con Monica Lupparelli, guida turistica. Un’occasione unica per scoprire i vicoli, le chiese, e i palazzi ristrutturati per ricostruirne la storia, gli influssi culturali e gli eventi che lo hanno reso un unicum in Umbria. Il costo dell’iniziativa è di € 5,00 per gli adulti e di € 3,00 per i bambini da 6 a 12 anni.

4 domenica settembre

La valle umbra sulle due ruote (Assisi-Bevagna): percorso facile, completamente pianeggiante, alla scoperta della Valle Umbra su strade di campagna e lungo la pista ciclabile. Per i principianti e per le famiglie con i bambini è possibile terminare il percorso a Bevagna (previsto servizio di rientro in macchina fino ad Assisi). Per chi è un po’ più allenato è previsto il rientro ad Assisi in bicicletta. Il percorso Assisi-Bevagna sono 18 km con dislivello in salita inesistente. Il Circuito completo (Assisi-Bevagna-Assisi) sono 40 Km sempre con salita inesistente: considerato di media difficoltà solo per la lunghezza.
Costo: € 10,00 solo escursione con guida, € 18,00 compreso il noleggio bici; previsti sconti per famiglie.

Per maggiori informazioni potete contattare direttamente Antonella, una delle nostre supermom, allo 348.8916928, info@giralumbria.it; è necessario prenotare entro 24 ore precedenti la visita. Per chi volesse dedicare più giorni alla scoperta della regione, invece, consigliamo l’Itinerario formato famiglia pensato da Antonella.


Continue Reading
Castel San Felice

CASTEL SAN FELICE, PERCORSI IN VAL NERINA

Il bello della Val Nerina è che è piena di sorprese: borghi, abbazie, percorsi di tutte le difficoltà, valli e montagne. Una varietà di bellezze diverse, tutte da godere, tutte da scoprire. Oggi vi parliamo di un breve itinerario intorno al borgo di Castel San Felice e dell’omonima abbazia.

Castel San Felice è un piccolo, piccolissimo borgo vicino a Santa Anatolia di Narco, sorto sulla sommità di un colle un tempo, per il controllo di un ponte sul fiume Nera. Il suo aspetto è tipico dei castelli arroccati, cioè, caratterizzato dalle tradizionali strade a forma di anello concentriche tagliate da altre perpendicolari, per lo più a gradini e molto ripide.

Il borgo è in via di riqualificazione, ma già ora ha un fascino unico. L’alone di mistero che precede ogni svolta per questo o quel vicolo e allo stesso tempo l’accoglienza che gli abitanti del posto (ormai pochi) riservano ai forestieri, trasforma la visita in un vero e proprio salto indietro nel tempo.  La vista sulla valle solcata dal  Nera poi fa la differenza: è veramente unica!

Scendendo dal borgo attraverso una scala piana si arriva all’abbazia dei Santi Felice e Mauro. L’attuale edificio fu costruito negli ultimi anni del XII secolo, a rifacimento di uno preesistente realizzato dai frati benedettini sul sepolcro del santo eremita Felice, proveniente dalla Siria, dopo la bonifica delle paludi circostanti. Accanto alla chiesa c’è un ampio prato che ben si presta a pic nic e a partite di pallone.

Dall’abbazia, che incrocia anche il percorso della ciclabile Spoleto-Norcia, partono diversi itinerari su sterrato. La maggior parte sono facili o medio-facili, percorribili però solo con il passeggino da trekking, oppure con i bambini in marsupio per via del fondo sconnesso. L’unico veramente difficile è il Percorso Benedettino, soprattutto se realizzato nella sua totalità, che non può essere affrontato con i bambini.


Continue Reading