Speciale Denim OVS - Scopri l'offerta

Tag Archives : itinerari

frantoi aperti 2018

FRANTOI APERTI 2018

E’ partito il 1 novembre e durerà fino al 25 FRANTOI APERTI 2018. L’iniziativa dedicata all’olio extravergine di oliva DOP Umbria giunta alla sua XXI edizione.

Frantoi Aperti 2018 si tiene nei quattro fine settimana del mese di novembre che è il mese della frangitura e dell’olio nuovo, e in queste giornate, i frantoi nel pieno della loro attività, rimangono aperti e visitabili con molte attività in programma sparse non solo per i frantoi, ma anche per i borghi, le piazze, gli uliveti e le aziende agricole.

Nel corso di Frantoi Aperti 2018 saranno inoltre visitabili anche luoghi speciali, musei, uliveti di raro prestigio, castelli e borghi nascosti, insomma un’occasione per trascorrere questi week end d’autunno tra le campagne della nostra regione e gustando un prodotto d’eccellenza, come l’olio extravergine, di cui l’Umbria va fiera.

Dopo la prima settimana, Frantoi Aperti 2018 continua in ogni parte dell’Umbria.

FRANTOI APERTI 2018 dal 10 all’11 novembre

Ad Assisi con UNTO 2018,  Arrone AMOR D’OLIO, Castel Ritardi FRANTOTIPICO, Passignano sul Trasimeno,OLIAMO 2018.

FRANTOI APERTI 2018 dal 16 al 18 novembre 

Ad Assisi con UNTO 2018, Magione OLIVAGANDO dal 17 al 18 novembre, L’ORO DI SPELLO con la Festa dell’Olivo e della Bruschetta a Spello dal 16 al 18 novembre, a Foligno con AUTUNNO A FOLIGNO, FRANTOI APERTI E MIELE IN UMBRIA. 

FRANTOI APERTI 2018 dal 24 al 25 novembre

Ad Assisi con UNTO 2018, a Collazzone COLLAZZOLIO, Giano dell’Umbria RIEVOCAZIONE DELLA FESTA DELLA FRASCA e a Spoleto con SAPOR D’OLIO.

Per il programma completo di ogni appuntamento si può consultare il sito della rassegna
FRANTOI APERTI.


Continue Reading
Ferragosto in Umbria

FERRAGOSTO IN UMBRIA

Ferie finite o non ancora iniziate? Nessun problema, il Ferragosto il Umbria  offre anche quest’anno tante cose da fare, feste, eventi, gite e itinerari. Tante idee per far sentire tutti un pò in vacanza.

FERRAGOSTO IN UMBRIA: COSA FARE?

Storia e musica insieme

Inizia il 4 agosto a Corciano e termina proprio il giorno di Ferragosto, Corciano Festival, una delle manifestazioni più importanti e tra le rievocazioni storiche più suggestive che vi immergerà tra il Medioevo e il Rinascimento. Mostre, cultura, arte, giochi medievali, sfide tra rioni e l’imperdibile Corteo del Gonfalone previsto per il 15 agosto alle ore 17:00.

Per gli appassionati delle rievocazioni ricordiamo che finisce a ridosso di Ferragosto un altro importante appuntamento, Il Palio dei colombiad Amelia. Si tratta di una rievocazione medievale nella magica atmosfera di questo borgo con il mercato e le taverne, da visitare se si può.

Stesso consiglio ci sentiamo di riservare alla Donazione della Santa Spina, la grande festa che si tiene al castello Arietano di Monte (tra i borghi più belli della regione) da sabato 11 a domenica 19 agosto. La rievocazione prevede sfide tra i rioni, cortei, rappresentazioni di vita medievale per festeggiare le gesta di Braccio Fortebraccio.

Ferragosto anche sulle rive del lago a Tuoro sul Trasimeno con il tradizionale Tiro della Biga alle ore 21:00 e la Notte Bianca Torreggiana a partire dalle prime ore del tramonto. Il lago e le sue isole sono e restano tra i posti più suggestivi per vivere il Ferragosto in Umbria!

A Spoleto il Ferragosto Spoletino vedrà in piazza il tradizionale concerto e la tombola di Ferragosto.

Infine, presso il Cva di Rimbocchi, Animata Mente e Associazione Mirò organizzano un Ferragosto adatto anche ai più piccoli, con attività di Truccabimbi, giochi d’acqua, palloncini e tanto ancora. L’evento inizia alle 19:30 e termina alle 22 ed è completamente gratuito.

Piscine, acqua park e parchi avventura

Speriamo in un caldo Ferragosto e in questo caso un’ottima idea sarebbe passare la giornata in una delle piscine o degli Acquapark della Regione.

Se invece siete degli amanti dell’aria di montagna, allora i Parchi Avventura (Activo Park a Scheggino, Parco Avventura al Lago di Fiastra e Frasassi Avventura) fanno al caso vostro. Per chi invece vuole un’esperienza naturalistica tra gli animali c’è il Leo Wild Park a Todi, che per la giornata del 15 agosto sarà aperto in open day.

Picnic e scampagnate

Per ferragosto il picnic è un must. Per chi cerca un’occasione organizzata, suggerimento Pale Estate, con il suo pic nic di Ferragosto. Altrimenti la nostra regione offre tanti bellissimi luoghi, più o meno conosciuti, in cui passare una giornata in semplicità e spensieratezza. Ricordate che nella giornata di Ferragosto possono esserci fenomeni di sovraffollamento, e che in  ogni caso è bene tenere a mente pochi semplici accorgimenti per non rovinare i luoghi che stiamo visitando.


Continue Reading
le parole della montagna

FESTIVAL DEI BAMBINI A SMERILLO

Il Festival dei Bambini è ormai uno degli appuntamenti fissi della manifestazione Le Parole della Montagna che si svolge ogni anno a Smerillo, un piccolo comune in provincia di Fermo, nelle Marche. Le Parole della Montagna inizierà domenica 15 luglio e proseguirà fino a domenica 22. Il festival dei Bambini si svolgerà, invece, nella giornata di sabato 21 luglio.

Il Festival dei Bambini ogni anno propone un programma che segue il filo conduttore di una parola chiave e che è la stessa che ispira tutto il Festival, sviluppandola nelle modalità adatte ai bambini. La parola di quest’anno è RADICI e il Festival dei Bambini si chiamerà RADICI E ALI dalla citazione del Dalai Lama:

“dona a chi ami ali per volare, radici per tornare e motivi per rimanere”.

 

IL FESTIVAL DEI BAMBINI: IL PROGRAMMA

Si partirà sabato 21 alle ore 10:00 per una passeggiata nel bosco alla scoperta delle bellezze naturali, flora e fauna, radici e ali a cura di Alessandro Tossici, responsabile del CEA di Smerillo. Il percorso sarà caratterizzato da alcune soste con letture e racconti a tema curati da Elena Belmontesi, autrice di libri per bambini. La carovana dei piccoli verrà accompagnata nel cammino da Veronica Janise Conti, dell’Accademia di Belle Arti di Venezia, che proporrà dei laboratori itineranti e, come strepitoso finale, gran divertimento con i giochi di magia e di illusionismo di “Frate Mago”, padre Gianfranco Priori!

Anche per i genitori la giornata offre numerosi eventi, potete cliccare QUI per consultare l’intero programma del Festival “Le parole della montagna”.


Continue Reading
Sere Fai d'Estate

SERE FAI D’ESTATE

Nel mese di giugno, illuminate le vostre serate con le SERE FAI D’ESTATE, appuntamenti notturni o quasi per ammirare i beni FAI sotto un’altra luce, quella che spunta al tramonto e scompare del tutto con la mezzanotte: la luce delle sere d’estate.

SERE FAI D’ESTATE AL BOSCO DI SAN FRANCESCO

Il Bosco di San Francesco è uno dei beni curato dal FAI, è aperto al pubblico e anche per quest’evento ha una serie di appuntamenti perfetti per scoprirlo e amarlo.

Sabato 2 giugno dalle ore 18:30 alle 21:30

PASSEGGIATA ORNITOLOGICA con Laura Cucchia – Direttore del Bosco di San Francesco – una passeggiata semi-notturna per osservare e ascoltare le voci della notte e le melodie della natura.

Bambini fino a 14 anni e iscritti al FAI, biglietto ridotto di € 6,00 – adulti € 8,00.

Sabato 9 giugno ore 21:00

LA VITA NOTTURNA DEGLI INSETTI Cosa fanno gli insetti di notte? Mentre la maggioranza delle specie riposa come noi, altre specie “notturne” mangiano, comunicano, si riproducono. Passeggiata nel bosco e lungo il torrente Tescio, dove apposite lampade permetteranno di attirare gli insetti presenti e studiarne il comportamento. Munirsi di torcia elettrica e abbigliamento comodo.

Bambini fino a 14 anni e iscritti al FAI, biglietto ridotto di € 6,00 – adulti € 8,00.

Domenica 10 giugno dalle ore 15:30 alle 19:00

PASSEGGIATA IN CARROZZA 

Bambini fino a 14 anni e iscritti al FAI, biglietto ridotto di € 5,00 – adulti € 6,50.

Sabato 16 giugno dalle ore 21:00

CONCERTO DELLA BUONANOTTE con arpa e flauto. Munirsi di plaid e cuscino.

Bambini fino a 14 anni e iscritti al FAI, biglietto ridotto di € 8,00 – adulti € 10,00.

Domenica 24 giugno dalle ore 16:00 alle ore 20:00

IN CANTO SULLE VIE DI SAN FRANCESCO Passeggiata naturalistica lungo il mistico sentiero di San Francesco.

Bambini fino a 14 anni e iscritti al FAI, biglietto ridotto di € 5,00 – adulti € 6,00.

Per il programma completo delle SERE FAI D’ESTATE, cliccate QUI


Continue Reading
Rievocazioni storiche in Umbria

RIEVOCAZIONI STORICHE IN UMBRIA

La Primavera è da sempre il periodo delle Rievocazioni Storiche in Umbria. Si inizia a maggio e poi si va avanti fino ad estate inoltrata con qualche appuntamento imperdibile anche dopo.

Le rievocazioni storiche sono tra le manifestazioni e gli eventi più caratteristi a cui assistere, specialmente in Umbria dove si svolgono tra le vie e le piazze di borghi bellissimi. Si tratta sempre di manifestazioni in costume che ricostruiscono un periodo della nostra storia attraverso cortei, battaglie e scontri tra i rioni: il tutto con aggiunta di tanto folklore, musica, balli, mercati e taverne.

Le rievocazioni storiche piacciono a tutti e sono un’ottima occasione per una gita fuori porta o per passare una calda sera di primavera all’aperto.

RIEVOCAZIONI STORICHE IN UMBRIA – MAGGIO

Maggio è un mese ricco di Rievocazioni Storiche in Umbria, molti i borghi che si animano e fanno un salto indietro nel tempo.

LUCREZIA BORGIA 2018 – Terni

Sabato 12 e domenica 13 maggio Portaria (Tr), borgo medievale vicino ad Acquasparta, dedica la sua rievocazione a Lucrezia Borgia e al suo personaggio discusso. Questa rievocazione riporta al Rinascimento con cortei storici, spettacoli, antichi mestieri, giochi d’epoca e tanti figuranti in costume. Per il borgo di Portaria diversi punti di ristoro.

OCRICULUM AD 168 – Terni

Da venerdì 25 maggio a domenica 27 maggio a Otricoli (Tr) si torna all’epoca romana nel Parco Archeologico di Ocricolum. Questa rievocazione è una delle più note e belle da visitare con i bambini che impareranno divertendosi. Nel corso delle tre giornate si rivivranno scene di vita reale del periodo dell’imperatore Marco Aurelio, scene di vita militare, accampamento dei cacciatori e banchetto delle dee. Poi gli immancabili punti ristoro per assaggiare i piatti di un tempo, ma anche la cucina tipica umbra. Inoltre visite guidate del Parco e tanto altro qui.

PALIO DELLA BALESTRA – Gubbio

Domenica 27 maggio a Gubbio. Il Palio della Balestra non è una vera e propria rievocazione storica, ma una gara di balestrieri in costume d’epoca che ogni anno si svolge in Piazza Grande Al termine esibizione degli Sbandieratori di Gubbio e Corteo Storico. Maggiori info qui.

RIEVOCAZIONI STORICHE IN UMBRIA – GIUGNO

FESTA DEL RINASCIMENTO – Acquasparta (Tr)

Dal 2 al 17 giugno ad Acquasparta si rivive il ‘600 con tanto folklore e numerosi eventi anche per i bambini. Non mancheranno le sfilate, i giochi e le sfide dei rioni e le immancabili taverne. Maggiori info qui.

PERUGIA 1416 – Perugia

L’appuntamento è per il secondo week end di giugno a Perugia presso il centro storico. Tre giorni per passare dal Medioevo al Rinascimento e che vedranno sfidarsi i cinque rioni della città in diverse prove per l’aggiudicazione del Palio. Maggiori info qui.

QUINTANA – Foligno

Il primo di giugno si aprono le taverne per il tradizionale appuntamento della sfida della Giostra della Quintana a Foligno. Tanti gli appuntamenti in programma, che culmineranno nel corteo storico del 15 giugno e nella giostra del 16.  Maggiori info qui.


Continue Reading
Festa dei Boschi

FESTA DEI BOSCHI 2018

Parte domenica 15 aprile l’edizione 2018 della Festa dei Boschi che torna con appuntamenti in luoghi speciali e bellissimi da visitare. Anche quest’anno si inizia con il Bosco di San Francesco per poi proseguire con altri cinque boschi affascinanti. Sei boschi in tutto per sei storie diverse e sei giornate all’insegna della scoperta di un mondo segreto popolato da animali e specie di piante rare e misteriose.

La Festa dei Boschi è l’evento con cui si vogliono valorizzare i polmoni verdi più belli dell’Umbria e aree di interesse culturale. Ogni bosco sarà teatro di attività dedicate alle famiglie e offrirà al visitatore la possibilità di divertirsi e stare all’aria aperta, scoprendo di più questi bellissimi spazi verdi.

FESTA DEI BOSCHI 2018: GLI APPUNTAMENTI

BOSCO DI SAN FRANCESCO (Assisi)

Domenica 15 Aprile – dalle ore 11:00 alle ore 19:00

Si parte con il laboratorio Quando l’orto diventa arte per bambini da 6 a 12 anni, a cura di Aboca, e Piccoli naturalistici crescono (3-6 anni).  I più grandi potranno fare una passeggiata naturalistica alla scoperta delle erbe spontanee e dell’orto medicinale.

Nel pomeriggio, alle ore 15:00, ci sarà il laboratorio di Mimetismo degli animali. Alle ore 17:00 ci sarà la merenda nel bosco a cura della Grifo Latte e alle 17:15, per i più avventurosi, possibilità di passeggiata nel torrente Tescio (munirsi di galosce impermeabili).

Dalle ore 11:00 alle ore 13:00, truccambimbi Divento un animale del bosco per tutti. Tutti i laboratori devono essere prenotati e hanno un costo di 5,00 euro.

ECOMUSEO PAESAGGIO DEGLI ETRUSCHI (Porano)

Domenica 29 aprile – dalle ore 9:00 alle ore 18:00

La giornata presso l’ecomuseo è rivolta la mattina hai più grandi con la visita presso la Tomba di Hescanas alle ore 9:45, seguita dall’escursione delle ore 10:30 e la visita al Parco di Villa Paolina (ore 12:00). Qui si terrà anche un aperitivo, piccolo intermezzo prima del programma del pomeriggio dedicato ai più piccoli. Alle 15:30 si terrà il laboratorio sul riciclo e il recupero creativo. Sarà possibile anche effettuare una visita guidata al giardino della Villa. La quota di partecipazione è di 2,00 euro (oltre i 12 anni) e di 5,00 per l’aperitivo. Info e prenotazioni al numero 328 54 30 394 e 339 72 40 074.

FORABOSCO DI COLLESTRADA (Perugia)

Domenica 13 maggio – dalle ore 9:30 alle ore 18:00

L’appuntamento di Perugia è molto ricco, grazie alla presenza di altre attività, come Rangagiamo, la visita agli Asinelli o il laboratori di talee e erbe spontanee, oltre allo spettacolo del Teatro di Figura Umbro. Il programma ufficiale comprende una passeggiata nel bosco di Collestrada e un pic-nic sull’aia (13:00). Nel pomeriggio, dalle 15:00 si terrà un mercatino e una festa sull’aia. Per info e informazioni:  075 59 90 840.

BOSCO IGROFILO DI COLFIORITO (Foligno)

Domenica 27 maggio – dalle ore 9:00 alle ore 19:00

Dopo una mattina in esplorazione guidata dalle ore 10:30, in collaborazione con la ASD Orme Camminare Liberi e le degustazioni del ristoro, si passa ad un pomeriggio di laboratori per tutti i gusti e le età dalle ore 15:00. Si va dai laboratori di erboristeria e riconoscimento erbe, al laboratorio di cesteria. Sarà possibile, per i più grandi, partecipare al Birdwatching in palude a cura di LIPU e alla dimostrazione Speleo a cura del CAI. I laboratori sono ad offerta. Per maggiori info e prenotazioni: 0742 68 10 11 / 35 01 29 / 34 21 84.

MONTE ACUTO-MONTE CORONA PARCO DELLE ENERGIE RINNOVALBILI (Umbertide)

Domenica 10 giugno – dalle ore 9:00 alle ore 17:00

Tutti a Mola Casanova per una passeggiata alle cascate di Monte Acuto! Segue un pranzo al sacco e tante attività per famiglie, incluso il giro in canoa sul Tevere e il laboratorio di circo e giocolerie. Per info e prenotazioni: 328 47 71 909/ 338 53 42 553.

ROCCA S. APOLLINARE TORRE COLOMBAIA (Marsciano)

Domenica 17 giugno – dalle ore 10:30 alle ore 22:00

La giornata conclusiva si divide in due momenti distinti. La mattina dalle ore 10:30 si potrà parteciapre ad una visita guidata della Rocca di Sant’Apollinare. A partire dalle ore 17:00, invece, inizia Notte da Barbagianni, una serata dedicata ai rapaci notturni. Lezioni, incrontri, passeggiate notturne nell’Azienda di Torre Colombaia permetteranno di scoprire di più di questi affascinanti animali. L’iscrizione alla Notte di Barbagianni è di 7,00 euro e la prenotazione è obbligatoria. Per maggiori info e prenotazioni: 075 33 753.


Continue Reading
Pasqua in Umbria

PASQUA IN UMBRIA

La Pasqua in Umbria, è ogni anno una festa molto sentita e celebrata in tanti modi. Grazie alle diverse iniziative sparse per la regione, ogni anno giungono qui molti visitatori e molti di noi disertano le vacanze pasquali fuori porta, proprio per godersi cosa offre la nostra Umbria.

Il clima, anche se ancora non caldo, è sempre piuttosto mite ed è l’ideale per visite e passeggiate nei borghi. Tuttavia in caso di maltempo c’è sempre qualche soluzione al coperto che mette d’accordo tutti.

PASQUA IN UMBRIA: COSA FARE

Feste della tradizione

Partiamo dalla tradizione e dalle manifestazioni più caratteristiche tipiche solo del periodo di Pasqua.

La Tocciata di pasqua

A Pietralunga (Pg), immancabile la mattina di Pasqua il gioco con le uova sode. Un gioco che arriva dalla tradizione contadina e che è così popolare che si dice non sia stato interrotto nemmeno durante le due guerre mondiali. Il giorno di Pasquetta, si continua a festeggiare con “LA CHIOCCIA“, passeggiata e pic nic sull’aia, per una vera Pasquetta.

Festa del lu ciuccittu

A Ferentillo (Tr), domenica 1 aprile e lunedì 2 aprile, come ogni anno una festa dal sapore tutto pasquale con protagonista le uova, ingrediente principale della tradizionale torta pasqualina o “Pizza di Pasqua”. La domenica di Pasqua e il lunedì di Pasquetta il borgo di Ferentillo si anima per la gara dell’uovo. Nelle due giornate, animazioni, degustazioni e stand gastronomici.

Festa della ciuccetta

La stessa tradizione si celebra il 2 aprile alle ore 15:00, in Piazza del Comune a Montefalco. Tutti possono partecipare alla gara e ci si iscrive in loco!

Andare per fiere e mostre mercato

A Perugia, presso il centro storico, come ogni anno si terrà La Grande Fiera di Pasqua. Dal 30 marzo al 2 aprile, più di 50 stand tutti i giorni dalle 10:00 alle 20:00. Per i più piccoli dalle
ore 15:00 alle ore 18:00, laboratorio gratuito GIRA LA GIRANDOLA, per costruire insieme una coloratissima girandola di carta.

L’incantevole borgo di Città della Pieve, ogni anno per la Pasqua anima le sue vie con la Mostra Mercato di Pasqua. Qui troverete, dal sabato santo fino al lunedì di pasquetta, tanti stand di prodotti tipici agroalimentari, lo zafferano e il tartufo.

Mostra dell’ovo pinto

Ve lo ricordiamo ogni anno, perché questa mostra è tutta dedicata al simbolo per eccellenza della Pasqua: l’uovo. A Civitella del Lago (Tr) la mostra apre le porte il giorno di Pasqua dalle ore 10:00 alle 12:30 e dalle ore 16:00 alle 19:00. Uova di tutti i tipi, di tutti i colori, decorati in mille modi. La mostra è ogni anno legata al concorso di Ovo Pinto, dove centinaia di artisti si sfidano a chi decorerà o dipingerà l’uovo più bello. Quest’anno il tema del concorso richiama proprio l’Umbria ed uno dei suoi prodotti più caratteristici: l’olio e l’oliva.

Partecipare ad una caccia all’uovo

A Spoleto, presso il centro storico, l’appuntamento è per sabato 31 marzo alle ore 15:00. La città si trasformerà in un unico, grande campo da gioco dove i partecipanti, divisi in squadre, si sfideranno a suon di indovinelli alla scoperta delle bellezze artistiche e delle tradizioni gastronomiche spoletine.

L’avventura, rivolta a grandi e bambini, comincia alle ore 15:00 alla Rocca Albornoz per snodarsi fino a Piazza Garibaldi, lungo le vie del centro storico, che saranno animate da giochi di magia, bolle di sapone, musica e tanto altro. Per partecipare basta avere uno smartphone ed un profilo Instagram.
In palio squisite uova di cioccolato artigianali con tante sorprese.

I più piccoli saranno coinvolti in una tradizionale Caccia all’Uovo che si terrà sul prato del Chiostro di San Nicolò a partire dalle ore 17:00. Le attività sono completamente gratuite grazie al contributo del Comune di Spoleto.

Pasqua al Bosco di San Francesco

Se si pensa alla Pasqua in Umbria, forse la prima città che viene in mente è Assisi, perché nella città di San Francesco, questa festa assume un grande fascino e le rappresentazioni sono sempre molto suggestive. Uno dei luoghi simbolo di Assisi, è indubbiamente, il Bosco di San Francesco dove ogni anno per la Pasqua, si organizzano eventi a misura kids.

EVVIVA E’ PASQUETTA, lunedì 2 aprile dalle ore 10:00 alle ore 19:00.

Si inizia alle ore 10:00 con Caccia al Tesoro botanica, organizzata per adulti e bambini. Il ritrovo è preso l’ingresso superiore adiacente alla Basilica di San Francesco e da lì inizierà la “caccia”, attraverso quiz botanici nascosti nel bosco in compagnia di una giovane esperta e di simpaticissimi “Apprendisti ciceroni”. Il tesoro? Ma ovviamente un uovo!

Alle ore 12:00 per chi vuole pic nic nell’area attrezzata e nei prati limitrofi e Concerto di Primavera nel giardino di Santa Croce.

Il biglietto alla caccia al tesoro è di € 7,00 per gli adulti e € 5,00 per i bambini e per tutti gli iscritti al FAI. Il biglietto per il concerto invece è di € 10,00 per gli adulti e di € 8,00 se iscritti al FAI, mentre è di € 5,00 per i bambini. Per chi vuole è possibile approfittare dell’offerta Caccia al tesoro + concerto: adulti € 13,00, adulti iscritti al FAI € 10,00 e bambini € 8,00.

Non dimenticate che in questo fine settimana pasquale sarà anche possibile visitare diverse mostre, come Scoprendo tutta l’Umbria, Extiction a Gubbio o Gubbio Bricks art che apre proprio questo sabato e in cui ci saranno anche divertenti laboratori.

Continuate a seguire questo articolo, lo aggiorneremo man a mano che altre iniziative si aggiungeranno, anzi se ne conoscete qualcuna che non abbiamo menzionato, inviatecela!


Continue Reading
Festa del Papà in Umbria

FESTA DEL PAPÀ IN UMBRIA

Vi serve qualche idea per festeggiare la Festa del Papà in Umbria?

Quest’anno con il week end vicino, si può approfittare di qualche giorno in più per festeggiare con il papà. Ecco qualche spunto per rendere la giornata speciale.

La festa del papà ricorre come sappiamo il 19 marzo, giorno in cui si festeggia anche San Giuseppe, protettore dei falegnami e degli artigiani, e padre di Gesù che veste la festa di connotati religiosi. La festa del papà, però, è anche un insieme di tradizioni e usi consolidati, anche culinari, per dire Ti voglio bene a tutti i nostri papà, magari approfittando della giornata per passare del tempo extra insieme.

FESTA DEL PAPÀ’ IN UMBRIA: COSA FARE?

PARTECIPARE AD UN LABORATORIO INSIEME

Sabato 17 marzo, ore 17:00

Presso lo Spazio Nati per Leggere, Scuola Infanzia di Spello, Viale Poeta, lettura e laboratorio PAPÀ PORTAMI IN BIBLIOTECA.

Domenica 18 marzo, ore 16:30

Al Centro della scienza POST di Perugia, si festeggia il papà con due laboratori divisi per fasce d’eta.

Per bambini da 3 a 6 anni per realizzare insieme un robot artista di scarabocchi.
Per bambini da 7 a 11 anni, si esplora insieme ai papà il mondo del coding e della robotica, costruendo e programmando piccoli robot. Il costo dei laboratori è pari a € 10,00 con papà “obbligatorio” e gratuito. Durata: dalle ore 16.30 alle ore 18.30.

VISITARE UN  MUSEO

A Perugia, la Galleria Nazionale dell’Umbria, il 19 marzo è aperta per tutta la giornata e potete prenotare un mini-tour formato famiglia.

In Provincia di Terni, ad Amelia, ci sentiamo invece di consigliarvi il Museo Archeologico e l’ Archeospazio.

Tutti i musei del Circuito Sistema Musei, inoltre, danno la possibilità di visite a misura di bambino mediante il KIT MUSEO FAI DA TE, che rende particolarmente coinvolgente la visita.

Se papà e bambino sono amanti dei Dinosauri, non dimenticatevi EXTICTION, a Gubbio, anche se in questo caso dovrete approfittare del week end per visitarla.

PREPARARE LE FRITTELLE

Sono il dolce tipico per eccellenza. Frittelle di riso, spolverate di zucchero, una golosità che non può mancare per festeggiare il papà. La ricetta? Qui trovate la versione originale, ma curiosando qua e la ne esistono altre più semplici, adatte per cucinare tutti insieme.

ASSISTERE AD UNO SPETTACOLO A TEATRO

Approfittate della domenica precedente per uno spettacolo per tutta la famiglia.

A Todi, presso il Teatro Comunale alle ore 17:00, I FIORI DEL TEMPO.

A Perugia, presso il Teatro Tieffeu alle ore 17:30, CANTASTORIE.

VISITARE CIOCCOLANDO 2018

La festa del cioccolato artigianale è a Montepulciano (Si), ma ne vale la pena far qualche chilometro per passare una giornata a tutta dolcezza e visitare insieme il bellissimo borgo toscano. Gli stand sono aperti dalle ore 09:00 alle ore 20:00.


Continue Reading
San Valentino Umbria

DOVE ANDARE E COSA FARE A SAN VALENTINO IN UMBRIA

San Valentino in Umbria va festeggiato! Con il suo patrono a Terni, non si hanno scuse per non dedicarsi una giornata romantica.

SAN VALENTINO IN UMBRIA: CHE FARE?

E’ sempre ora di festeggiare l’amore, ma il 14 febbraio di ogni anno, si celebra San Valentino, il patrono della città di Terni, il protettore degli innamorati, e le occasioni per trascorrerlo in maniera speciale non mancano.

Cioccolentino a Terni

Da sabato 10, Terni è diventata la città della dolcezza e Cioccolentino, giunto alla sua 15° edizione, è l’appuntamento giusto per festeggiare il 14 febbraio. Potete dedicarvi alle degustazioni, divertirvi a scalare la tavoletta di cioccolata alta 6 metri, partecipare alla Caccia al Tesoro o semplicemente girare per gli stand. Portate con voi pure i bambini, per loro ogni giorno laboratori di pasticceria, cake design e set cinematografico.

Fall in Love – Cascata delle Marmore

Itinerario guidato per tutti gli innamorati in cui si esplorerà l’area e lungo il percorso verranno raccontate leggende e aneddoti legati a questo luogo magico, dove poeti, scrittori e viaggiatori hanno trovato ispirazione per i loro componimenti.
Verranno inoltre evidenziati i legami della Cascata con lo spirito di San Valentino, legami numerosi, basti pensare alla leggenda di Nera e Velino e quella del Balcone degli innamorati.
Costo: € 2,50 a partecipante.
Per info e prenotazioni: info@marmorefalls.it e 0744 62 982.

Visitare borghi romantici

L’Umbria è una regione di borghi, da nord a sud, tra i monti e sul lago: basta scegliere. Tra il Parco Fluviale del Nera e la Valle del Tevere, si snodano 5 borghi d’amare, oppure spostarsi sul Lago Trasimeno fino a Panicale. Meritano una passeggiata mano nella mano anche molti altri, Bevagna, Spello, Montefalco, Bettona, Deruta, Corciano.

Giro romantico in battello

Mercoledì 14 febbraio e per chi non può in un giorno feriale, domenica 18 febbraio, giro in battello sul Lago di Piediluco con degustazioni dei dolci e bevande calde.
Il tour è possibile in due orari: 11:30 e 15:30, prenotazione obbligatoria al numero 348 77 56 600.

Perdersi nel museo del cioccolato

A Perugia, in pieno centro storico, un luogo che è tappa obbligata di tutti gli innamorati: la Casa del Cioccolato Perugina, con il Museo, la Fabbrica e il Gift Shop. La visita ha la durata di 1 ora e 1/2 circa ed è consigliabile la prenotazione. I bambini sotto i 5 anni non pagano, mentre da 6 a 12 anni il biglietto è ridotto.

Godersi una passeggiata a cavallo

Passeggiate ed escursioni a cavallo in Umbria sono sempre possibili, praticamente in ogni punto della Regione. La passeggiata a cavallo è un’esperienza molto coinvolgente, adatta, con le dovute precauzioni e rispettando regole e principi base fondamentali, a tutta la famiglia. Un momento per stare insieme circondati dalla natura e i centri ippici che offrono questo servizio sono veramente molti.


Continue Reading
ciaspolata ai Sibillini

CIASPOLATA AI SIBILLINI

Fare una ciaspolata ai Sibillini significa scoprire uno dei luoghi naturalistici più belli della nostra Umbria e farlo camminando in mezzo alla neve. Un modo unico per esplorare in tutta sicurezza, le vette imbiancate e vivere delle passeggiate di grande fascino. Concedersi una ciaspolata ai Sibillini significa anche vivere e scoprire la montagna in modo diverso, divertente e rilassante.

COSA SONO LE CIASPOLE?

Le ciaspole sono delle racchette da neve che indossate, permettono di spostarsi facilmente sulla neve fresca e “galleggiare” su di essa. Non richiedono impianti di risalita e per questo sono adatte più o meno a qualunque età e ne permettono l’uso anche ai “principianti” e a chi non ha mai avuto esperienze con gli sport sciistici invernali.

Ciaspolare è un’attività salutare e poco costosa che può essere praticata anche dai bambini, ovviamente scegliendo sentieri adatti alla loro età ed esperienza. Non dimenticatevi che ciaspolare alla fine significa “camminare” pur se in modo diverso. Per quanto breve, una ciaspolata (andata e ritorno o percorso ad anello), dura almeno un paio d’ore.

Ciaspolare con i bambini: cosa serve?

In primo luogo occorre l’equipaggiamento adatto. Un abbigliamento da neve termico e degli scarponcini impermeabili. Ovviamente occorrono le ciaspole che sono noleggiabili in tutte le località dove è possibile praticare quest’attività. Le ciaspole sono regolabili e quindi bambini di già 7/ 8 anni potranno usufruire del modello da adulti opportunamente adattato al loro numero. Per bambini più piccoli esistono invece le mini ciaspole.

Da valutare sempre lo sforzo e la sollecitazione dell’articolazione, per cui si raccomanda sempre di considerarlo quando s’intende ciaspolare con i bambini così piccoli, limitandosi a piccole prove e passeggiate brevi. In ogni caso, oltre all’abbigliamento giusto, occorre scegliere percorsi e durata adatti.

Le ciaspolate in genere portano alla scoperta di percorsi segreti e piuttosto isolati, pertanto è importante munirsi di uno zainetto dove riporre acqua e altre bevande (magari calde) e qualche barretta di cioccolato. Gli esperti del settore raccomandano sempre di non avventurarsi in lunghi percorsi che richiedono molto tempo e con pendenze impegnative quando si ciaspola con i bambini. Occhio al meteo.

CIASPOLARE AI SIBILLINI

Già vi abbiamo parlato di dove poter sciare in umbria. Negli stessi luoghi potete anche agevolmente ciaspolare e, il Parco dei Monti Sibillini, in diversi versanti, è un ottimo scenario per una passeggiata sulla neve.  La stazione Bolognola Ski nel cuore del parco, permette di praticare quest’attività. In loco il noleggio di attrezzature e possibilità di lezioni e guida privata. Anche nel comprensorio di Sassotetto Santa Maria Maddalena (Sarnano) nel versante marchigiano è possibile concedersi l’esperienza di una ciaspolata. Mentre non sono praticabili i sentieri ad Arquata del Tronto, Ussita, Norcia a causa del sisma del 2016. Nel versante nord del Parco, ciaspolate sono possibili lungo il Lago di Fiastra. Quest’ultimo per l’assenza di dislivello e la lunghezza, è particolarmente adatto per i bambini; purtroppo però, spesso non è praticabile per assenza di neve.


Continue Reading