Speciale Denim OVS - Scopri l'offerta

Tag Archives : Lago di Piediluco

Festa delle acque

FESTA DELLE ACQUE A PIEDILUCO

La Festa delle Acque a Piediluco, sulle rive dell’omonimo lago in provincia di Terni, è l’appuntamento che si rinnova ogni anno con l’arrivo dell’estate per celebrare il solstizio e l’inizio della calda stagione. Per quest’anno l’appuntamento è dal 30 giugno al 8 luglio.

La Festa delle Acque si svolge tra le riva del Lago di Piediluco,le viuzze e le piazze del paesino medievale, che si anima per tutto il periodo della festa di eventi adatti a tutti e di sicuro alle famiglie.

La Festa delle Acque è un evento molto suggestivo per la location e per i suoi spettacoli clou. Simbolo della festa è infatti un grande falò che viene acceso al centro del lago e la sfilata delle barche allegoriche e luminose, rende lo scenario veramente magico. Lo stesso borgo medievale di Piediluco si accende di un’atmosfera di altri tempi. Insomma, sono troppi i motivi per non dedicare almeno una serata a questa festa.

FESTA DELLE ACQUE A PIEDILUCO: COSA FARE?

La Festa è di certo un’ottima occasione per scoprire il Lago nei suoi angoli e scorci più belli con i personaggi in costume medievale ad animarlo. Se potete tirar tardi, sabato 30 giugno alle ore 23:00 aspettate l’accensione del Falò del solstizio, posizionato al centro del lago per opera degli Arcieri Storici e le loro frecce di fuoco.

Molti gli spettacoli itineranti per tutto l’arco della festa con artisti di strada e momenti rievocativi. Domenica 8 luglio alle ore 19:00, rievocazione dei pescatori piedilucani che vivevano nel borgo e che raccontano la storia, la cultura e la tradizione di quei tempi; ottima occasione per assaggiare dello squisito pesce fritto.

Il momento clou della Festa delle Acque è senza dubbio la sfilata in notturna delle barche allegoriche e luminose prevista per sabato 7 luglio alle ore 21:30. La sfilata incoronerà il barcaiolo più bravo e la barca più bella. Al termine della sfilata, come da tradizione, ci sarà uno spettacolo pirotecnico veramente suggestivo: l’atmosfera dai mille colori sarà come al solito imperdibile.

Inoltre, per tutto l’arco della festa, mercatino, punti ristori in riva al lago, mostre/concorso, parco giochi e attrazioni per i bambini.

Per tutti i dettagli visitate il sito dell’evento.


Continue Reading
PICNIC IN UMBRIA

PICNIC IN UMBRIA: 6 POSTI DA NON MANCARE

Con la bella stagione si vuole stare fuori, prendere il sole, stare in contatto con la natura e godersi il clima favorevole. Soprattutto in Primavera una delle cose più belle da fare tutti insieme, con la famiglia, è un allegro picnic. Le aree picnic in Umbria sono diverse e molto belle: la regione offre tanti paesaggi collinari e boscosi, a un passo da storia e natura. Il luogo ideale insomma dove fare un picnic. Per questo abbiamo pensato di suggerirvi alcune aree picnic in Umbria che in passato abbiamo testato. Se avete da suggerirne altre, siamo tutte orecchi!

Aree picnic in Umbria 

Piediluco

Il lago di Piediluco è una delle zone più  belle della nostra regione. Nonchè un luogo che permette di unire diversi itinerari insieme: quello naturalistico in accoppiata con la visita alla cascata delle Marmore, e quello storico, con una visita al parco archeologico di Carsulae. Inoltre, intorno al lago sono presenti diverse aree attrezzate, alcune gratuite ed altre a pagamento, in cui è possibile sia godere dell’accesso alla spiaggia che di numerosi bracieri.

Parco dell’Altolina – Cascate del Menotre

Le cascate del Menotre, con tutto il parco in cui sono immerse, sono il posto ideale per un picnic in estate. L’elevato livello di ombreggiamento, nonchè la presenza delle acque, rendono tutto il parco molto fresco e fare un picnic anche in pieno agosto molto piacevole. Nel parco non ci sono aree barbecue attrezzate, ma ci sono numerosi tavoli con panche dove potersi godere un paio di ore di relax.

Leowild park 

Il Leowild park è uno dei pochi parchi in regione dove poter vedere gli animali, adatto per i bambini più piccoli. Inoltre c’è un’area piuttosto grande ed attrezzata, ideale per picnic. Bracieri, tavoli, panche: con l’ingresso è possibile utilizzare liberamente tutte le aree attrezzate, o semplicemente stendere una coperta in uno dei prati e mangiare un panino.

Cascate delle marmore

Le cascate delle Marmore sono tra le più famose aree della nostra ragione. A ragione! Sono un luogo meraviglioso dal punto di vista naturalistico, per passeggiate adatte anche ai bambini. Nel Belvedere inferiore e in quello superiore sono presenti anche delle aree attrezzate adatte ai picnic. E per i più spericolati c’è anche la possibilità di fare rafting!

Parco dei sette frati 

Il Parco dei setti frati si trova nel Parco del Monte Peglia, a metà strada tra Orvieto e Todi. Presente in un’area boscata, il Parco è dotato di una decina di piazzole su fondo grigliato (non tutte in piano) con prese d’acqua e scarico a pozzetto, tavoli e panche da pic-nic, illuminazione notturna. Come per il Parco dell’altolina è adatto a picnic estivi, grazie alla frescura regalata dal bosco. Inoltre, essendo situato in una zona protetta, il Parco dei sette frati offre tante possibilità di percorsi sentieristici ed è dotato di un centro di documentazione della flora e fauna locali. Oltrepassando il parco, a San Venanzo, è presente anche il Museo Vulcanologico con esposti fossili di dinosauri.

Parco delle grotte 

Il Parco delle grotte è un’estesa aree verde, attrezzata ed adatta ai picnic, da cui partono le visite guidate alla parte sotterranea di Orvieto. La caratteristica più particolare del parco, a parte la bellezza del luogo, è la posizione. Il parco, infatti, si trova in pieno centro storico, per cui permette di visitare sia l’Orvieto Underground che la parte storica e famosa legata al duomo. Utilizzata per concerti, spettacoli e conferenze, offre un rifugio alternativo proponendo una tavolata suggestiva che diventa uno dei ricordi più duraturi e simpatici della giornata.


Continue Reading
Lago di Piediluco

LAGO DI PIEDILUCO: UNA GITA INSIEME

Il lago di Piediluco si trova proprio a ridosso del confine Umbria-Lazio, a poca distanza da Rieti, e dopo il Trasimeno, è il più importante della regione. Il suo nome significa ‘ai piedi del bosco sacro’. Il lago è infatti circondato da colline ricoperte appunto di alberi. Molto vicino alle cascate delle Marmore, con cui condivide il Nera, il lago di Piediluco è l’ideale per una gita in famiglia, anche con i bambini. Meno turistica di altre mete vicine, è un luogo, però, da non mancare.

Lago di Piediluco: la gita in famiglia

Il lago è navigabile e la breve traversata delle sue acque è consigliata, soprattutto con i bambini. L’ecobattello ha due punti di partenza, presso i giardini e l’Hotel Miralago. Dallo specchio lacustre si potrà ammirare il verde che lo circonda. I bambini si divertiranno a sentire l’eco prodotto dalla confermazione delle colline. Le rive del bacino sono abbastanza attrezzate, con numerose piccole spiagge a pagamento. Alcune sono anche dotate di zone per pic nic.

In prossimità del circolo dei canottieri (ricordiamo che il lago di Piediluco è stato scelto dalla Federazione Italiana Canottaggio come sede del Centro Nazionale Federale: ecco perchè è pieno di piccole boe che indicano le distanze di gara), sul lungo lago, sono presenti anche delle strutture gratuite adatte ad un pranzo di famiglia. Ci sono dei giochi adatti ai bambini, ma purtroppo non c’è alcuna ombreggiatura, per cui in piena estate, o comunque nelle giornate calde, non sono utilizzabili. Gli ampi prati, anche ombreggiati grazie agli alberi lungo le rive, invece, sono ideali per una bella partita a pallavolo o a calcio.

Il paesino di Piediluco è molto piccolo e fa parte dell’associazione Borghi d’Italia. Meno caratteristico di altri presenti in regione, vale comunque una visita, per i bei giardini ombreggiati e la chiesa. Da non perdere la vista dal punto panoramico che sovrasta il lago.


Continue Reading