Tag Archives : Leo Wild Park

parchi aperti in Umbria

PARCHI APERTI: METE IN UMBRIA E DINTORNI

La riapertura dei parchi avventura, archeologici e naturalistici in Umbria è quasi a pieno regime. Molti sono già aperti da qualche giorno, altri lo saranno tra breve e tutti adottando modalità che garantiscano la sicurezza necessaria. Ecco una piccola selezione di Parchi aperti, sia in Umbria che nelle regioni vicine. Tante occasioni per passare una giornata all’aria aperta!

PARCHI APERTI IN UMBRIA

LEO WILD PARK

Da sabato 6 giugno ha riaperto i suoi cancelli, per accedere è necessario prenotare chiamando il nr. 333/7766055 o attraverso un messaggio facebook. All’atto della prenotazione è necessario indicare il numero dei partecipanti e i nominativi.

Sono consentiti picnic e vi è inoltre la possibilità di prenotare anche un braciere per i vostri pranzi, comunicandolo sempre al momento della prenotazione.

Se volete saperne di più su parco cliccate QUI.

NARNI SOTTERRANEA

Pur rimanendo sospese le visite all’acquedotto romano e l’esperienza di Narni Adventures, è tornata fruibile la visita a Narni Sotterranea. Per la visita è necessaria la prenotazione telefonica ( tel. 339 10 41 645 oppure 0744 72 22 92) o via e-mail (info@narnisotterranea.it) almeno tre giorni prima della data scelta. Narni Sotterranea è aperta tutti i giorni della settimana.

LA CITTÀ DELLA DOMENICA

Riaperta la stagione anche alla Città della Domenica, dove dal 30 Maggio è visitabile la parte Faunistica con un nuovo percorso studiato appositamente per questo periodo, in modo da evitare assembramenti. Ancora le altre attività del parco restano sospese.

ACTIVO PARK

All’Activo Park di Scheggino (Spoleto) mancano gli ultimi ritocchi per la riapertura che è prevista per luglio, con modalità in accordo. Ancora non possiamo darvi indicazioni precise, ma possiamo suggerirvi di rimanere aggiornati seguendo il loro sito o la pagina Fb.

PARCO ARCHEOLOGICO DI CARSULAE

Anche il parco Archeologico di Carsulae ha riaperto i battenti. La visita al Parco con le norme di sicurezza covid non ha particolari limitazioni essendo un’area all’aperto e molto ampia. Per quanto riguarda le attività e iniziative didattiche, invece, queste sono ancora in fase di valutazione. Sono previste però delle visite guidate a numero limitato in date specifiche. Le visite, pubblicizzate sulla pagina facebook, sono a pagamento e richiedono l’utilizzo di mascherine.

PARCHI APERTI NEL LAZIO

PARCO DEI MOSTRI

Anche il magico Parco dei mostri a Bomarzo ha finalmente riaperto i suoi cancelli. La visita è possibile al lunedì al venerdì dalle ore 09:00 alle ore 18:00 e il week end fino alle ore 19:00, la prenotazione è obbligatoria chiamando il numero 0761 92 40 29.

PARCHI APERTI NELLE MARCHE

PARCO ZOO FALCONARA

Il parco zoo di Falconara ha riaperto le porte, tutti i giorni dalle 9:00 alle 19:30, con ultimo ingresso alle 18:30. Non è obbligatorio prenotare l’ingresso, ma sono state introdotte alcune norme di visita. In particolare, è necessaria la mascherina negli spazi chiusi o dove non sia possibile rispettare il distanziamento di 2 m, e vanno seguiti i percorsi consigliati. È possibile fare i picnic nelle aree attrezzate, ma è necessario portare una tovaglia e ogni tavolo potrà essere utilizzato da una sola famiglia. Maggiori informazioni sono reperibili sul sito.

FRASASSI AVVENTURA

Il parco avventura posto nel Parco Naturale della Gola Rossa ha riaperto, seppure in modo ridotto. Per ora Frasassi avventura è aperto solo la domenica, senza prenotazione se si è un piccolo gruppo, con prenotazione obbligatoria nel caso si sia almeno 10 persone. Dal primo di luglio l’orario potrebbe essere esteso, seguite gli aggiornamenti sul sito o sulla pagina FB!.

Continue Reading
Leo Wild Park

LEO WILD PARK, PER UN AVVENTURA VICINO CASA

***AGGIORNATO NORME POST-COVID 2020***

Dove andare in Umbria se si vogliono vedere degli animali insoliti e passare una giornata in tranquillità e relax, nel mezzo della natura? La risposta è al Leo Wild Park, un’oasi a due passi da Todi, dove incontrare zebre, fenicotteri o cammelli. Veramente il luogo ideale per una domenica in famiglia, anche con bambini molto piccoli.

Leo Wild Park: cosa aspettarsi

Il Leo Wild Park non è uno zoo, ma un parco incentrato sugli animali che ospita: cammelli, struzzi, cervi, daini, mufloni, lama, buoi watussi, fenicotteri, bisonti Yak e molti altri. Vivono insieme  animali insoliti alle nostre latitudini, come le zebre o gli Yak, e animali che possono sembrare più comuni ma che in realtà sono a rischio, come la capra Girgentana o il cavallo murgese. L’osservazione degli animali è molto agevole in tutto il parco, anche per i più piccoli. Per far divertire i bambini ancora di più si può portare un binocolo per giocare al giovane esploratore della natura (che guarda solo però!).

Il circuito di visita si snoda lungo un circuito a otto, intorno a due laghetti. Tutto il percorso è facilmente percorribile con passeggini o carrozzine. Oppure con una bicicletta o un triclico! In totale si snoda per un paio di km. Numerose banchine permettono di effettuare delle soste, se ce ne fosse necessità. Nei laghetti è anche possibile la pesca.

Leo Wild Park: cosa ci è piaciuto

Arrivando al Leo Wild Park si nota subito come gli animali stiano bene. Può sembrare ovvio, ma non lo è nelle strutture medio-piccole come queste. La presenza di cuccioli nati nel parco è una riprova (nonchè uno spettacolo!). Le specie sono diverse e varie. Altra caratteristica positiva sono le dimensioni, che lo rendono adatto ad essere esplorato anche da bambini piccoli. La presenza di numerosi spazi in cui poter stendere una coperta per un picnic è un altro punto di merito.

Leo Wild Park: le informazioni utili

Il Leo Wild Park si trova all’interno della riserva Todini, per cui basta seguire le indicazioni per il Relais Todini. La struttura si trova in località Collevalenza e l’uscita consigliata è quella di San Damiano. La stagione è iniziata a Giugno quest’anno; il parco è sempre aperto dalle ore 10:00 alle ore 19:00 ma quest’anno solo su prenotazione. La zona è ricca di pioppi, per cui se siete allergici basta recarvi dopo il periodo dell’impollinatura. Il parco è dotato di un punto ristoro e dei servizi igenici; non è presente il fasciatoio. Per maggiori informazioni è possibile visitare la pagina Facebook o contattare il numero 333 77 66 055; stessi riferimenti anche per la prenotazione. Dovrete comunicare il numero e i nominativi esatti di chi sarà presente alla visita al momento della prenotazione, così come se avrete bisogno di un braciere per il pranzo. Il picnic è comunque possibile, come la visita al parco, lungo il percorso. Sono invece per ora sospesi i laboratori e le visite guidate.


Continue Reading