Speciale Denim OVS - Scopri l'offerta

Tag Archives : Terme di Chianciano

terme con i bambini

TERME CON I BAMBINI: DOVE ANDARE?

Le terme sono un posto per anziani, coppie in fuga romantiche o per famiglie? Scelte bene, è possibile vivere una bella esperienza alle terme con i bambini, divertendosi e rilassandosi allo stesso tempo! Non tutte le acque termali sono adatte ai bambini, vuoi per la composizione che per la temperatura. Per questo siamo qui noi a dirti dove andare. Abbiamo selezionato una serie di terme facilmente raggiungibili dall’Umbria e adatte per un relax di famiglia. Non troverete consigli sulle stazioni termali e le cure, che sono sicuramente indicate per i bambini, ma sulle piscine termali. Prima di iniziare, però, ecco alcune regole per andare alle terme con i bambini.

TERME CON I BAMBINI: POCHE REGOLE

Alle terme è bene ricordare che le acque termali non sono piscine come quelle di un parco acquatico. I lunghi bagni tanto amati dai bambini possono essere pericolosi per la loro pelle delicata. Per questo è bene evitare di farli rimanere in acqua oltre i 20 minuti di seguito, facendo passare almeno 10 minuti tra un bagno e l’altro. Evitare le cascate e i getti di acqua con i bambini più piccoli e anche con i più grandi non sostare oltre i 10 minuti perché sotto i getti le concentrazioni dei gas disciolti nelle acque è massima.

TERME CON I BAMBINI: DOVE?

Le Piscine termali Theia (Chianciano Terme)

Partiamo con una meta super family frindly: le Terme di Chianciano, con le Piscine Termali Theia. La struttura presenta una zona dedicata alle famiglie con bambini, con una vasca interna a profondità ridotta, uno spazio gioco con la vasca di palline e perfino una sauna pensata per i più piccoli, con caratteristiche modificate rispetto a quella per i grandi.

Terme di Saturnia

Altra meta toscana: le Terme di Saturnia, a poca distanza da Grosseto. In questo caso, non è presente un settore organizzato come per le Theia, ma spazi molto ampi nello stabilimento che permettono ai bambini una certa libertà di azione. Inoltre, sono presenti a Saturnia anche delle pozze termali ad ingresso gratuito. Le pozze sono molto basse, accessibili a tutti e molto calde: tenete a portata accappatoi per coprire subito i bambini all’uscita dall’acqua! Il livello dei servizi è ovviamente più limitato, ma è possibile comunque accedere ai bagni e alle docce a pagamento. L’unico vero rischio è legato alla presenza di troppe persone, visto il gran successo di queste terme.

Terme dei papi

La città di Viterbo offre tante opportunità, tra cui le terme. La grande vasca termale esterna con le sue acque calde è adatta anche ai bambini piccoli, di pochi mesi. La vasca è veramente grandissima e la temperatura di 33/34 gradi permette il bagno anche in pieno inverno: la presenza di un piccolo corridoio coperto tra la vasca e gli spogliatoi permette un passaggio agevole anche con il freddo. Nella bella stagione, inoltre, il parco intorno alla vasca, con l’ampio prato è particolarmente adatto ai bambini.

Valle D’assisi Resort

In Umbria non esistono strutture termali vere e proprie adatte ai bambini. Vi segnaliamo la possibilità permessa dalla Valle d’Assisi Resort, che è un hotel con Spa, perché c’è la possibilità di accedere alla piscina anche da parte dei bambini. Inoltre, è presente un servizio di baby sitter a pagamento: insomma l’ideale per una breve fuga romantica per mamma e papà, vicino casa!


Continue Reading
Il Paese di Babbo Natale

IL PAESE DI BABBO NATALE A CHIANCIANO TERME

Domenica 4 novembre Umbria for mummy è andata a sbirciare per voi l’inaugurazione de IL PAESE DI BABBO NATALE a Chianciano Terme: ecco la nostra recensione!

Non c’è bisogno di andare in Lapponia per vivere la magia del Natale: dal 4 novembre al 26 dicembre basta visitare Chianciano Terme! Grazie alle tante attrazioni, luminarie, colori e profumi che si incontrano nel Paese di Babbo Natale, un vero e proprio parco a tema dedicato al Natale, si potrà sognare ad occhi aperti.

Il Paese di Babbo Natale è stato pensato per i bambini: il villaggio degli Elfi, la baita di Babbo Natale, il trenino, la pista di pattinaggio, il mondo delle fiabe. Soprattutto i più piccini rimarranno incantati dall’atmosfera di meraviglia che decora tutto il Parco Acqua Santa, dove si sviluppano la maggior parte delle attrazioni.

Il Paese di Babbo Natale: location e attrazioni

ll Paese di Babbo Natale è concepito in tre location, il che rende la visita per gli adulti più piacevole, perchè ci si può spostare e ammirare anche il centro storico. Il Parco Acqua Santa è la location principale. Qui troverete il villaggio degli elfi e la baita di Babbo Natale che saranno sicuramente tra le attrazioni preferite per i bambini. Fosse solo per esser certi che la letterina arrivi a Babbo Natale in persona! Sempre al Parco Acqua Santa si può assistere agli spettacoli, tre al giorno, de Il mondo delle Fiabe. Lo spettacolo propone un racconto di alcune delle fiabe più amate dai bambini, come il Gatto con gli Stivali o Frozen, dopo l’accoglienza di Masha e Orso.

 

Sempre nel parco è presente il mercatino di Natale, sia artigianato che street food, la pista di pattinaggio e il Presepe. Utilizzando il trenino ci si può spostare in Piazza Italia, dove è prevista l’animazione per i bambini, insieme alle giostrine e al gran calendario dell’avvento. Ultima tappa del giro è certamente il centro storico. Chianciano Terme è un borgo incantevole e se il tempo ve lo permetterà godrete di una bellissima vista sulla dolce campagna toscana. Ma state attenti, perchè tra le strade del centro storico si aggira il Grinch, pronto a rovinarvi la festa con scherzetti e dispetti: ci riuscirà?

Il Paese di Babbo Natale: qualche consiglio in più

Il Paese di Babbo Natale è secondo noi perfetto per bambini che vanno dai 2 ai 7/8 anni. L’infanzia è il periodo dell’incanto e sapranno certamente farsi affascinare dalla magia del Natale in modo pieno. Se avete fratellini più piccoli, sotto i due anni, non dovete preoccuparvi troppo: qualcosa cattureranno e comunque entrano gratis! Per visitare tutte le attrazioni ci vuole qualche ora, ma non tutta la giornata. Il weekend e i festivi si inizia alle ore 10:00 della mattina, per cui potreste pensare di coniugare la visita al Paese di Babbo Natale con una pausa alle terme. In particolare vi consigliamo di andare alle vicine Piscine Theia perchè dispongono di un’area riservata dedicata ai bambini e di pacchetti dedicati alle famiglie.

Il biglietto di ingresso è unico ed è pari a 14,00 euro (Il Paese di Babbo Natale e Il mondo delle Fiabe), mentre le attrazioni singole hanno un biglietto di 9 euro (a partire dai 2 anni compiuti). Il dettaglio delle aperture (giorni e orari) è consultabili qui.

Per maggiori informazioni potete seguire la pagina Facebook o il sito  dell’iniziativa.

Continue Reading