Tag Archives : agricoltura

Fiera di San Felice

LA FIERA DI SAN FELICE A MONTELEONE DI SPOLETO

Con il caldo e l’afa che avanza in città, il fine settimana chi può scappa via, magari al mare. Ma non sempre si può andare in spiaggia: e allora non scordiamoci la Val Nerina! Questo fine settimana sarà possibile conciliare la ricerca di un po’ di respiro con l’intrattenimento: c’è la Fiera di San Felice, a Monte Leone di Spoleto, il borgo più buono che c’è!

La Fiera di San Felice si tiene dal 15 al 17 luglio e non è solo una fiera di prodotti tipici e del bestiame. Durante la tre giorni sono previste tante iniziative per tutta la famiglia. Visite guidate, passeggiate a cavallo, tour in carrozza, spettacoli di arte equestre, convegni, musica itinerante, animazione per bambini con i giochi di una volta: ecco cosa troverete! Tra le varie attività vi segnaliamo alle ore 16:00 di sabato 16 La Patente da Asinaro:  “Giulietto”, asinello dal simpatico muso,  guiderà e si farà guidare dai più piccoli alla scoperta del Parco della Croce e del centro urbano di Monteleone. Sempre nel Parco della Croce sabato alle ore 21:00 si terrà lo spettacolo Cavalli sotto le Stelle, show equestre da non perdere. La mattina di domenica 17 sarà possibile, dalle ore 10:30, effettuare una gita in carrozza presso il Parco Terapeutico di Monteleone di Spoleto: siamo certi che i bambini gradiranno! Domenica pomeriggio, invece, l’Associazione Hakuna Matata farà giocare i più piccoli con i gioci della tradizione: dalle ore 16:00 presso la Pineta della Croce.

E dato che siamo nel borgo più buono d’Italia, non dimentichiamo il cibo! Per i tre giorni della Fiera di San Felice sarà possibile degustare lo street food… rurale! Tanti prodotti del territorio, buoni, gustosi e genuini, da mangiare con gli occhi, ma anche con la bocca!


Continue Reading
fattoria-capanne

FATTORIA CAPANNE: QUALCOSA DI BUONO

E’ mai possibile costruire qualcosa di buono in carcere? A quanto pare si. Da ormai un anno e mezzo presso il Complesso Penitenziario di Perugia Capanne ci stanno provando, con un progetto di reinserimento lavorativo dei detenuti all’interno del carcere, portato avanti grazie ad una convenzione con la Cooperativa Sociale 153 Onlus. Un progetto che ha portato alla nascita della Fattoria Capanne, in cui lavorano 11 detenuti, su una superficie di 12 ettari intorno alla casa circondariale. La produzione si divide tra il frutteto, gli ortaggi in pieno campo, l’olivero e le serre, sul lato vegetale, mentre su quello animale viene prodotto il pollo a piede libero, unico esempio di filiera completa interna ad un carcere in Italia.

Il reiserimento lavorativo dei detenuti è un tema purtroppo non capito in pieno dal “grande pubblico” e di cui si parla poco, nonostante sia di importanza, invece, fondamentale. Soprattutto alla luce dei dati sulla recidiva reale per i detenuti che non svolgono alcuna attività lavorativa vera all’interno delle carceri, che  si attesta sopra il 70%. Chi, invece, ha modo di seguire un percoso di reinserimento lavorativo presso cooperative sociali e imprese ricade solo in percentuale del 1-2%. La differenza ci dovrebbe far capire l’importanza di tali tipi di interventi, anche alla luce del costo giornaliero per la società di ciascun carcerato (circa 250 euro/giorno) e della problematica gravissima del sovraffolamento carcerario.

L’attività del carcere di Capanne è quindi un’oppurtunità preziosa da incentivare e anche da sfruttare come consumatori, visto che permette l’acquisto di prodotti freschi, a vero km zero. E’ possibile acquistare i prodotti del carcere in due modi. Il primo è presso i mercati rionali di Balanzano (martedì), San Mariano (mercoledì) e Pian di Massiano (giovedì). Il secondo è con l’abbonamento settimanale o quindicinnale, direttamente a casa vostra, se abitate a Perugia e zone limitrofe.

Più informazioni sono disponibilli sul sito o la pagina facebook.


Continue Reading